Quantcast

Coronavirus, l’assessore regionale Cavo: «La vaccinazione resta un dovere civico»

«Chi è vaccinato non può rischiare di essere limitato nella sua vita quotidiana da chi decide di non farlo»

Genova. «Massima solidarietà al nostro Presidente. Dittatore è chi vuole mettere a tacere il pensiero altrui con insulti e accostamenti storici folli e non chi, come lui, lavora quotidianamente perché questa Regione possa tornare definitivamente alla normalità grazie alla vaccinazione anticovid che è e resta un dovere civico per tutti».

Così dice l’assessore alla cultura e agli spettacoli di Regione Liguria Ilaria Cavo in seguito alle minacce e agli insulti subiti su Facebook dal presidente di Regione Liguria Giovanni Toti in merito alla campagna vaccinale e all’uso del green pass.

«La libertà del singolo finisce dove inizia quella degli altri – continua l’assessore Ilaria CavoChi è vaccinato non può rischiare di essere limitato nella sua vita quotidiana da chi decide di non farlo. Proprio oggi ho condiviso con il Presidente la scelta di scrivere a tutti gli organizzatori degli spettacoli dal vivo della regione per chiedere che durante gli eventi, anche tramite gli artisti, venga fatto direttamente dai vari palcoscenici, un appello al vaccino: non possiamo sprecare nessuna occasione di sensibilizzazione. Avanti tutta Giovanni, rispondendo alle minacce con responsabilità, ragionevolezza e attenzione al bene della comunità».