Quantcast

Coronavirus, focolaio a Malta: sull’isola bloccati anche otto studenti di Imperia

Erano partiti per Sliema a fine giugno per festeggiare la maturità, conseguita al liceo scientifico Vieusseux

Imperia. Ci sono anche otto studenti di Imperia bloccati sull’isola di Malta a causa di un focolaio di Covid. In totale sono settanta gli italiani messi in quarantena.

I ragazzi, di cui sette maschi e una femmina, hanno 18 anni e sono compagni di classe; erano partiti per Sliema a fine giugno per festeggiare la maturità, conseguita al liceo scientifico Vieusseux di Imperia.

Questa spiacevole situazione ha avuto inizio l’8 luglio scorso quando, una volta giunti in aeroporto, uno degli studenti, l’unico non vaccinato, è risultato “reattivo” agli anticorpi del test a cui è stato sottoposto. Di conseguenza, anche per i suoi compagni è scattata la quarantena; i giovani si trovano attualmente in un hotel in isolamento.

Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, contattato da Ansa, ha dichiarato: «Ringrazio il ministro Di Maio per l’interessamento verso il caso dei giovani bloccati a Malta. Il Ministero degli Esteri ha già preso contatti con le autorità maltesi per ottenere informazioni aggiornate, chiare e precise sulla situazione e fare in modo che i ragazzi possano rientrare quanto prima sulla base delle normative vigenti. Stiamo seguendo questa vicenda con grande attenzione in collaborazione con le autorità nazionali per fornire tutte le rassicurazioni necessarie. Il ministro mi ha riferito che ci terrà costantemente informati».