Quantcast

Consiglio comunale a Bordighera, Ingenito: «Invito Lorenzi a un sereno e costruttivo confronto»

«Il confronto tra maggioranza ed opposizione avviene naturalmente all’interno del Consiglio comunale»

Più informazioni su

Bordighera. «Il confronto tra maggioranza ed opposizione avviene naturalmente all’interno del Consiglio comunale. E’ innegabile che ci siano stati episodi di offese e comportamenti arroganti nei confronti di sindaco ed assessori; offese e comportamenti arroganti che sono stati mossi non genericamente dai consiglieri di minoranza (con cui il rapporto può essere acceso) ma esclusivamente dal consigliere Lorenzi. Ricordo in particolare, ed invito tutti ad ascoltare la registrazione del Consiglio comunale del 27 luglio, il modo in cui è stato insultato l’assessore Laganà, cui è stato contestato di “non sapere di cosa parla” (2 ore e 42 min.); ricordo inoltre quante volte il consigliere Lorenzi ha fatto perdere la pazienza agli assessori della precedente Amministrazione con il suo comportamento prevaricatore. Non faccio nomi e cognomi ma conosco la vita politica di Bordighera abbastanza bene da poter fare questa affermazione» – dichiara il sindaco Vittorio Ingenito replicando alle dichiarazioni di Mara Lorenzi per Civicamente Bordighera.

«Non già il confronto, che è sempre dovuto, ma la collaborazione su aspetti operativi e strategici risulta molto difficile quando l’interlocutore, come il consigliere Lorenzi, ha ostacolato la vita amministrativa con inopportuni e perdenti ricorsi al Tar (come nel caso di piazza della Stazione) ovvero iniziative di ogni tipo volte ad ostacolare i risultati che comunque ad oggi abbiamo conseguito. Posso assicurare che anche l’Amministrazione riceve moltissimi attestati di stima e supporto. Forse il consigliere Lorenzi vede decadenza nei giardini Lowe (che ha ostacolato), in piazza della Stazione (per cui ha fatto ricorso al Tar), al porto, nei cantieri delle scuole, nella riqualificazione e lancio della rete sentieristica (e potrei continuare)? Temo che il consigliere Lorenzi continuerà a vedere tutta questa decadenza e forse dovrà farsene una ragione» – continua Ingenito.

«Per quanto riguarda la competenza, è benvenuta e riconosciuta nelle rispettive professioni e attività ma è accaduto che in Consiglio comunale, nel corso di discussioni, ci siano state mancanze proprio da parte del consigliere Lorenzi (ad esempio, nel corso del recente Consiglio comunale non sapeva persino che un agronomo avesse collaborato alla progettazione di piazza Stazione. Fatto ancor più grave, aver offeso lo stesso agronomo definendolo “sbagliato” ed invitando sindaco ed assessori a sceglierne di migliori, quando tale prerogativa è esclusiva degli uffici comunali). Invito il consigliere Lorenzi a un sereno e costruttivo confronto per il bene della città di Bordighera nel rispetto delle posizioni di ciascuno» – afferma il primo cittadino.

Più informazioni su