Quantcast

Bypass autostradale tra il Ponente e l’Alessandrino, un convegno per presentare il progetto

Tra i relatori anche il sindaco di Imperia Claudio Scajola

Savona. Alla vigilia di un nuovo blackout proprio dell’autostrada A10 Genova-Ventimiglia che sarà bloccata per tutto il mese di agosto in un tratto nevralgico, lunedì prossimo, 26 luglio, a partire dalle 15, verrà presentato in anteprima il progetto di un bypass autostradale fra il ponente ligure e l’Alessandrino.

Ecco dunque la soluzione alternativa, come riportato da Ivg, per rispondere alla paralisi viaria sulla rete autostradale ligure, soggetta ancora a lunghi interventi di manutenzione con relativi cantieri. Si tratta di un importante intervento infrastrutturale finalizzato a scongiurare il blocco della circolazione e della mobilità, già oggi sotto costante pressione e non in grado di affrontare nuove sfide di traffico derivante dalla crescita del movimento merci sui porti di Savona e Genova.

L’opera rappresenta anche una risposta alle esigenze dell’autostrasporto ma non solo, in quanto è vista come risposta rispetto alla situazione emergenziale che, purtroppo, durerà ancora parecchio tempo. La presentazione ufficiale del progetto avverrà presso la sala della Provincia di Savona. E mentre si deve ancora definire il piano delle opere infrastrutturali comprese nel Recovery, con l’Albenga-Carcare-Predosa rilanciata proprio per superare l’isolamento viario, dallo stesso comprensorio ingauno è previsto il nuovo collegamento fino all’Alessandrino. Il bypass permetterà quindi di snellire il traffico, specie quello pesante, da Albenga verso Savona e in direzione del bivio A10/A26.

Regione Liguria, Regione Piemonte, le Provincie di Savona e Alessandria, il Commissario per Genova, Marco Bucci e una quarantina di sindaci sono quindi pronti a lanciare una grande alleanza per la realizzazione di un’opera in grado di sbloccare una delle tratte autostradali più a rischio e a maggiore valore strategico. Unione e condivisione dettata dalle esigenze socio-economiche della ripartenza e della fase post Covid, una ripartenza stoppata dalla questione trasporti e dall’handicap della situazione sulle autostrade liguri.

Ecco il programma della presentazione:

  • Introduzione e saluti: Pierangelo Olivieri, presidente Provincia di Savona; Perché si può e si deve fare: Luciano Pasquale, presidente Fondazione De Mari; Ing. Alessandro Rodino, presidente IGEAS Engineering Srl.
  • Ore 15.40 interventi introduttivi: Giovanni Toti, presidente Regione Liguria; Marco Protopapa, assessore all’Agricoltura, Cibo, Caccia e Pesca Regione Piemonte; Claudia Maria Terzi, assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità Sostenibile Regione Lombardia (intervento registrato); Marco Bucci, sindaco di Genova e Commissario Ricostruzione Genova (in collegamento).
  • Ore 16.30 Economia a rischio paralisi – Introduzione Edoardo Rixi, già vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti; Franco Pensiero, presidente Nazionale Trasportounito; Enrico Bertossi, presidente dell’Unione Industriali della provincia di Savona; Carlo Scrivano, direttore Unione Provinciale Albergatori di Savona; Gianni Berrino, assessore ai Trasporti e Turismo Regione Liguria; Claudio Scajola, sindaco di Imperia e vice presidente nazionale ANCI.
  • Ore 17.20 dibattito e interventi – Conclusioni a Raffaella Paita, presidente Commissione Trasporti della Camera; presidente della Provincia di Alessandria Gianfranco Lorenzo Baldi per l’appuntamento a novembre con la definizione attuativa del nuovo progetto.

(Articolo tratto da Ivg)