Quantcast

Bordighera, la Compagnia della Palma organizza un’incontro sulla legatura delle palme foto

Tecnica per permettere la produzione dei rami bianchi, i semelli, necessari per l’intreccio dei “Parmureli”

Bordighera. Nei giorni di Santa Maria Maddalena la tradizione prevede la legatura delle palme per permettere la produzione dei rami bianchi, i semelli, necessari per l’intreccio dei “Parmureli”, la Domenica delle Palme. Martedì 20 luglio verrà approfondita questa cultura così preziosa e affascinante, che per anni ha caratterizzato lo strepitoso paesaggio del Beodo, al Campetto di S. Rosa a Bordighera Alta.

«Dal giorno della legatura devono passare indicativamente nove mesi per ottenere del materiale ottimale per la lavorazione. I nostri vecchi salivano a legare anche le palme più alte e rigogliose per procurarsi una maggiore quantità di semelli. La tradizione col tempo si è un po’ persa anche perché le palme grandi sono vecchie e arrampicarsi così in alto può risultare pericoloso per la non sicura stabilità di quelle piante. Noi, a livello dimostrativo abbiamo legato una palma del nostro vivaio (che dodici anni fa avevamo pensato quale simpatica provocazione culturale) seminata e piantata in terra due anni dopo la semina. Se passate sul tratturo del Beodo potete osservare il nostro capolavoro che, per tramandare la tradizione della legatura, abbiamo voluto rappresentare» – dice la Compagnia della Palma.

«La sera di martedì 20 luglio approfondiremo poi, con l’aiuto del professor Carassale e del dottor Littardi questa cultura così preziosa e affascinante che per anni ha caratterizzato lo strepitoso paesaggio del Beodo. Ore 21 al Campetto di S. Rosa a Bordighera Alta con relazioni, foto e filmati dedicati» – dichiara la Compagnia della Palma.