Quantcast

Autostrade, ad agosto A10 chiusa per 16 giorni tra Aeroporto e Pra’: Liguria isolata

Anticipato lo stop estivo dei cantieri, ma lavori in galleria sulla Genova Ventimiglia improrogabili

Genova. Nuovi lavori urgenti per l’A10 e le sue gallerie: ad agosto previsti 16 giorni di lavori h24 sulla tratta tra Genova Aeroporto e Genova Pra’ in direzione Savona, fine settimana compresi. Cantieri necessari per far rispettare i requisiti minimi di sicurezza, ed evitare quindi una chiusura della tratta perché non a norma: lo stop è previsto dalle 22 di venerdì 6 agosto alle 6 di lunedì 23 agosto.

Un intervento non rimandabile all’autunno, quindi, che di fatto ha cambiato i piani per la rimodulazione dei cantieri estivi, la cui sospensione per permettere una maggiore scorrevolezza di flussi turistici è stata anticipata ad adesso, ‘retroattivamente’: dallo scorso 16 luglio fino al 1 agosto, quindi, stop ai cantieri maggiormente impattanti sulle autostrade liguri, ovvero quelli nella galleria Ranco in A10 e gallerie della maddalena e santa Giulia in A12.

La notizia, riportata da Genova24 arriva al termine del consueto incontro di aggiornamento sulla viabilità della nostra rete autostradale in base alle criticità legate ai cantieri di manutenzione urgente necessari per la sicurezza infrastrutturale; in base alle richiesti di Regione Liguria e di Anci, inoltre, la sospensione dei cantieri per i fine settimana sarà allargata: i lavori si fermeranno, ove possibile, dalle 14 del venerdì fino alle 12 del lunedì mattina per permettere i rientri dei turisti.

«La richiesta di Regione è di estendere lo stop fino all’8 agosto – sottolinea l’assessore Giacomo Giampedrone in una nota stampa – evitando che ha ripresa dei cantieri nei giorni feriali avvenga nel momento del cambio del mese, considerato molto delicato per i flussi turistici, senza considerare che è la prima settimana di agosto è ancora presente anche il traffico pesante».

Le note dolenti quindi non mancano: l’intervento nelle gallerie comprese tra Aeroporto e Pra’, è stata proposta dal ministero e Aspi, in modo da completare definitivamente l’intervento, giudicato non rinviabile e indifferibile all’autunno. Rimarranno 2 corsie libere in direzione Genova.

A questo proposito, Aspi ha spiegato che, in base a quanto stabilito dal ministero, alcune difettosità delle gallerie in quel tratto devono essere risolte entro il 26 agosto: in caso contrario, il tratto verrebbe comunque chiuso al traffico in assenza del rispetto dei requisiti minimi di sicurezza per la circolazione, senza considerare che, secondo Aspi, un’eventuale differimento dell’intervento in autunno comporterebbe un impatto molto più pesante in termini di traffico specie per i mezzi pesanti. La proposta è stata formulata anche sulla base della previsione di un crollo del traffico pesante di oltre il 20% e alla riduzione significativa dei volumi del casello di Genova Ovest che diventerebbe prioritaria per la città.

«Ritengo indispensabile – ha osservato Giampedrone – che su questo cantiere ci sia un confronto diretto da parte di Aspi con il Comune di Genova per cercare eventuali soluzioni migliorative, pur avendo compreso la portata dell’intervento e le scadenze da rispettare». «Si tratta di un cantiere senz’altro impattante – aggiunge l’assessore regionale alle Infrastrutture – che troverebbe collocazione nelle due settimane centrali di agosto, con la chiusura dal 6 al 23 agosto del tratto nella direzione ponente e la previsione di alcuni percorsi alternativi. Certamente, se confermato in questi termini, determinerà disagi con lavori non stop, sulle 24 ore. C’è, purtroppo, una scadenza precisa sui criteri di sicurezza imposta dal ministero al concessionario su interventi giudicati improcrastinabili».

(Articolo tratto da Genova24)