Quantcast

Aurelia-bis, ok dalle commissioni parlamentari. Liguria Popolare: «Grazie Rixi e Paita, ma la strada è ancora lunga»

Il consigliere comunale Artioli e il segretario politico del partito Bissolotti incalzano: «Continuare a vigilare sull'iter parlamentare»

Sanremo. Il segretario politico di Liguria Popolare Antonio Bissolotti e il segretario provinciale Andrea Artioli intendono ringraziare il relatore dello schema di Decreto per la nomina dei commissari straordinari per le grandi opere, l’On Edoardo Rixi, e la presidente delle Commissioni riunite trasporti e Ambiente, l’On Raffaella Paita, per la votazione favorevole intervenuta in commissione per inserire nel decreto in questione anche il completamento del tratto sanremese dell’Aurelia bis, che non era stato contemplato nell’elenco inziale inviato dalla Regione mentre vi erano i tratti di Savona e Imperia.

«Come Liguria Popolare abbiamo rilevato per primi la mancanza del completamento del tratto sanremese dell’Aurelia bis nell’elenco delle opere ricomprese nel decreto e tramite Artioli abbiamo evidenziato la questione all’amministrazione comunale di Sanremo, predisponendo un ordine del giorno poi approvato all’unanimità. Fortunatamente il nostro appello rivolto a tutte le forze politiche non è rimasto inascoltato. Sarebbe stato assurdo che non si completasse la Aurelia bis di Sanremo, già realizzata oltre il 70%. Un grazie sentito quindi agli onorevoli Rixi e Paita che hanno compreso il problema e si sono attivati per correggere la dimenticanza genovese» – dice Bissolotti.

Continua Artioli: «Un ringraziamento va anche all’onorevole Di Muro, che si è messo da subito a servizio del territorio, e al sindaco Biancheri e all’assessore Donzella coi quali, superando ogni distinzione di partito, abbiamo lavorato insieme per cercare di recuperare la situazione e proprio in queste ore sono all’Anas a Roma per lavorare sul tracciato sanremese. Nella giornata di ieri ho già depositato un’altra interpellanza perché intendo continuare a verificare la situazione fino a quando non si giungerà al risultato, che oggi è più vicino ma non è ancora raggiunto. Peraltro resta ancora ad oggi inspiegabile come sia potuto accadere che la Aurelia bis di Sanremo non sia stata inserita da subito tra le opere prioritarie».