Quantcast

Arma di Taggia, analisi dell’acqua fuori norma: scatta il divieto di balneazione

«Non nascondo il mio stupore – dichiara il sindaco Conio - nel prendere atto di tali risultati, anche alla luce del perfetto funzionamento del nostro depuratore»

Taggia. Si comunica che le analisi delle acque di balneazione effettuate da Arpal nella giornata del 19 luglio, hanno dato esito sfavorevole.

«Non nascondo il mio stupore – dichiara il sindaco del Comune di Taggia Mario Conio nel prendere atto di tali risultati, anche alla luce del perfetto funzionamento del nostro depuratore, che, ho avuto modo di appurare, non ha avuto alcun malfunzionamento nel corso degli ultimi mesi e anche in ragione delle analisi effettuate in autotutela nel giorno 13 luglio che avevano dato esito nella norma. In via cautelativa, mi trovo però obbligato ad emettere ordinanza di divieto di balneazione per il nostro litorale. Confido di poter annullare tale ordinanza non appena avremo esiti favorevoli delle controanalisi».

L’ordinanza di divieto di balneazione