Quantcast

A Ormea torna la rassegna in giallo: intervista al direttore artistico Bruno Vallepiano

Da lunedì 26 luglio a venerdì 30 luglio in piazza Nani. Ingresso libero e gratuito

Sanremo. Torna “GialloOrmea” l’evento che per una settimana propone l’incontro con la letteratura ed il cinema di genere. Il direttore scientifico della rassegna che si svolge nella località montana molto amata e frequentata dagli imperiesi, lo scrittore Bruno Vallepiano, ospite in collegamento streaming ci parla della manifestazione.

bruno vallepiano collage

Dopo il successo riscosso nella prima edizione, tornano grandi professionisti della letteratura gialla con “GiallOrmea 2021”, evento nato come “spin off” del concorso letterario “La quercia del Myr” che anche quest’anno si terrà nella cittadina dell’Alta Val Tanaro.

Il Comune di Ormea con le Associazioni Culturali Ulmeta e Savin, il Nuovo Cinema Ormea, la Pro Loco, con la collaborazione dell’ATL del Cuneese e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, ha organizzato infatti la seconda edizione di questo festival che avrà luogo, anche quest’anno, in piazza Nani da lunedì 26 a venerdì 30 luglio.

La manifestazione si svolgerà seguendo lo stesso modulo dello scorso anno: le presentazioni e i dialoghi fra autori avverranno, infatti, a coppie e quasi sempre i relatori saranno anch’essi scrittori.

In questo modo gli incontri saranno molto dinamici e, all’interazione coi lettori ed appassionati di libri gialli, si alternerà la visione di alcuni film il cui tema quest’anno è “Noir sotto la Mole”.

Carlo Turco e Bruno Vallepiano, sono anche quest’anno organizzatori e coordinatori delle serate; regista il primo e scrittore il secondo,  intratterranno con appassionanti interviste e interessanti introduzioni ai film,
coadiuvati negli incontri dagli scrittori Mauro Rivetti e Andrea Novelli, da Renata Barberis (Organizzatrice tra l’altro di Parole Ubikate in mare) e dalla vice presidente di Ulmeta, Neva Vagnetti.

Si inizierà lunedì 26 luglio alle ore 17,30 con Maria Masella, autrice del libro “Un posto per morire” ambientato in parte a Ormea e Gioele Urso autore di “Calma e Karma“: con loro dialogheranno Neva
Vagnetti e Mauro Rivetti. Alla sera alle ore 21.00 sarà proiettato il film di Luigi Comencini “La donna della domenica“, con la presentazione di Carlo Turco.

Martedì 27 luglio, alle ore 21.00, Turco e Vallepiano ci parleranno del genere “Noir”, illustrandone scenari e tendenze nella letteratura, nel cinema e nelle serie tv.

Mercoledì 28 luglio, alle ore 17.30 è la volta di Margherita Oggero autrice di ” Il gioco delle ultime volte” e di Bruno Gambarotta con  La confraternita dell’asino” che saranno presentati da Renata Barberis, Bruno Vallepiano e Carlo Turco. La serata proseguirà alle ore 21.00 con la proiezione del film ” Gli uomini d’oro” di Vincenzo Alfieri con l’introduzione di Carlo Turco.

Giovedi 29 luglio, alle ore 21.00 sarà la volta di Maurizio Lorenzi con ” Il tempo degli sbirri” e di Michele Paolino con i suoi gialli ambientati in Borgo San Paolo, che con Bruno Vallepiano e Carlo Turco ci parleranno dei loro noir.

Venerdì 30 luglio, alle ore 17.30 ultimo incontro, con gli autori Antonella Grandicelli e il suo “Il respiro dell’alba” e Bruno Morchio con ” Voci nel silenzio” che intratterranno insieme a Andrea Novelli e Bruno Vallepiano. Alle ore 21.00 conclude questa rassegna la proiezione del film ” La doppia ora” di Giuseppe Capotondi, presentato da Carlo Turco.

Cinque giorni ricchi di appuntamenti dedicati alla cultura dove ci si potrà intrattenere con scrittori di successo e approfondire argomenti legati al mondo del “noir”. L’ingresso è libero e gratuito.