Quantcast

Ventimiglia, le richieste all’amministrazione del comitato Magliocca-Gallardi

Dalla riasfaltatura alle telecamere

Ventimiglia. Lavori di asfaltatura, potenziamento dell’illuminazione stradale, installazione di nuova cartellonistica e telecamere di videosorveglianza. Sono alcune delle richieste del comitato di quartiere Magliocca-Gallardi all’amministrazione comunale.

“L’amministrazione è al corrente delle necessità e delle urgenze circa le opere da realizzare nel quartiere come da copiose relazioni e documentazione fornita in passato dal comitato – fa sapere il presidente, l’avvocato Davide Condrò – Ed anche a seguito dei sopralluoghi esperiti nelle frazioni con gli assessori competenti ad agosto 2020”.

In particolare, il direttivo del comitato ritiene necessario che si provveda a:

1) realizzare lavori di asfaltatura stradale e/o rattoppamenti e inserimento di protezioni stradale di gard rail ove assenti.
2) potenziare e predisporre punti di illuminazione stradale
3) effettuare manutenzione e pulizia periodica dei ritani, rii, cunette e tombini in tutta la zona con sfalci di erba a lato carreggiata e prevedere la regimentazione delle acque piovane con la predisposizione di griglie e tombini di raccolta acque
4) Intervenire in Via Gallardi all’altezza del ristorante „San Carlo“ al fine di impedire allagamenti della zona
5) ripristinare la segnaletica stradale nei vari incroci ad oggi assenti o non più visibili
6) predisporre segnaletica (divieto svolta a sinistra) per impedire che mezzi pesanti si immettano da C.so Francia in Via Gallardi
7) installare telecamere di sorveglianza per ovviare o comunque limitare i fenomeni criminosi quali furti in abitazioni o deposito abusivo/discariche di materiali, rifiuti e inerti, anche tossici, a bordo strade o in terreni e ritani.
8)allargare strade con procedure concordate con privati o espropri

E ancora. “Archiviata con soddisfazione della cittadinanza di San Bernardo e Seglia la questione Case popolari a Seglia, poichè luogo inadeguato stante le carenze di servizi e problematiche già in essere per collegamenti e strade, si chiede che vengano valutate le seguenti pratiche:

1) predisposizione di gas di città in tutto il quartiere
2)predisposizione di linea adsl internet veloce
3) Creazione di “punti vista-paesaggistici turistici“ con predisposizione di panchine nei punti di maggiore interesse
4) installazione di defebrillatori in zone da concordare
5) mettere a disposizione/concedere l’uso gratuito dell‘immobile ex scuole di San Bernardo alla cittadinanza al fine di valutare la fattibilità della creazione di un circolo ricreativo/centro di aggregazione tuttora assente in zona.
6) intervenire sulle scuole di San Lorenzo con pulizia o demolizioni in quanto fatiscenti
7) inserire punti di fermata “pensiline” per bus e scuolabus ove assenti
8) riqualificare bivio 4 strade con creazione posteggio e pensilina bus nuova
9)eliminazione cavi pendenti pericolosi (luce/telefono) in zona via due camini”

“Per quanto riguarda la problematica della chiusura di Via Due Camini a tempo indeterminato – aggiunge Condrò – Ci è stato riferito che l’intervento risulta di grave entità (per un costo di circa 1.200.000,00 euro) e che si attendono i fondi richiesti per finanziare l’opera di ripristino.
Sono già stati assegnati gli incarichi di fattibilità agli Ingegneri e ai Geologi”.

“Prendiamo inoltre atto con soddisfazione – conclude – Della realizzazione dell’illuminazione in zona Via Galallardi (secondo tratto), intervento chiesto da tempo dal CDQ e accolto dall’amministrazione. Attendiamo maggiori interventi riqualificativi della zona per migliorare la viabilità e la vivibilità della cittadinanza”.