Quantcast

Ventimiglia, adescava minorenni online: 28enne incastrato dalla polizia

L’uomo è in stato di libertà per i reati di adescamento di minorenni, pornografia minorile ed estorsione

Più informazioni su

Ventimiglia. La Polizia di Stato del Commissariato di Ventimiglia ha incastrato il responsabile dell’adescamento di una minorenne, di atti di pornografia ed estorsione, dopo aver ricevuto dalla giovanissima vittima, confortata e sostenuta dai genitori, la denuncia dei gravi reati patiti ad opera di un ventottenne spacciatosi, sui social network, per un suo coetaneo.

La certezza di avere a che fare con un ragazzo della stessa età, aveva indotto la quattordicenne ad inviare alcune sue foto e video a sfondo sessuale, da lui richieste con convincenti stratagemmi. Successivamente, comprendendo la gravità e la pericolosità del suo gesto, ha rifiutato di trasmetterne altre, cercando di interrompere le comunicazioni.

L’uomo insistentemente ha alzato il livello di tali richieste, trasformandole in pretese, e minacciando, in caso di mancata collaborazione, la diffusione in rete delle immagini già in suo possesso. A questo punto, la giovane vittima si è confidata con i genitori, con i quali si è recata a denunciare l’accaduto ai poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Ventimiglia, che rapidamente hanno individuato il responsabile, ponendo fine all’incubo.

L’uomo, residente in un piccolo comune della Sicilia, ha parzialmente ammesso le sue responsabilità ed è adesso indagato in stato di libertà per i reati di adescamento di minorenni, pornografia minorile ed estorsione.

Più informazioni su