Quantcast

Vallecrosia, confronto sul mondo dei giovani con il metodo “World Cafè”

«Un’opportunità per tutti coloro che sentono di aver qualcosa da dire sul mondo dei giovani» - dice il coordinatore locale del progetto S.P.A.C.E., Marco Magliano

Vallecrosia. «Da settembre a giugno abbiamo osservato, incontrato e sostenuto i giovani del nostro territorio con educatori di strada e mettendo loro a disposizione degli spazi dove studiare, progettare, fare laboratori: è stata una buona officina per capire ancora meglio quali fossero le loro necessità e bisogni accresciuti in questo anno anche dalla pandemia». Così racconta il coordinatore locale del progetto S.P.A.C.E., Marco Magliano, presidente dell’associazione GRAZIE Don Bosco. Tale progetto che ha come partner anche la Fondazione Somaschi ONLUS, il comune di Vallecrosia, il comune di Bordighera e alcune scuole, tra cui l’Istituto Fermi, Polo, Montale, l’Istituto Comprensivo A. Doria e l’Istituto comprensivo Val Nervia, ha come scopo quello di intercettare gli studenti nei loro spostamenti da pendolari verso e da scuola, per prevenire situazioni di disagio e di abbandono scolastico nella fase di passaggio tra le scuole medie e le scuole superiori.

«Spesso gli studenti per essere in classe alle 8 devono fare veri e propri viaggi, partendo molto presto la mattina e rientrando tardi la sera. Con l’insorgere di alcune difficoltà è possibile che la motivazione venga meno e che i ragazzi non continuino il loro percorso scolastico. Così da metà settembre due educatori di strada hanno incontrato i ragazzi alle pensiline dell’autobus e nei luoghi di aggregazione informale per fare conoscenza e proporre loro dei percorsi di incontro e sostegno. Da maggio, poi, presso alcune stanze messe a disposizione dall’Opera Salesiana di Vallecrosia, ha aperto uno spazio di incontro in cui alcuni ragazzi, una ventina, si incontrano con regolarità, alcune volte a settimana per portare avanti alcuni progetti come un Podcast, un progetto di fotografia e altri laboratori che verranno poi approfonditi durante l’estate» – dice.

«Abbiamo ascoltato i ragazzi e ora ci piacerebbe ascoltare anche un po’ gli adulti e sapere cosa pensano sul mondo giovanile della nostra zona» – continua così Magliano, raccontando l’iniziativa pensata per domani, venerdì 18 giugno alle 18.30 presso il ristorante La Balena Bianca di Vallecrosia – «Sostanzialmente verrà offerto ai presenti un aperitivo seduti attorno ad un tavolo. Sulla tovaglia verrà scritta una parola inerente al mondo giovanile e i commensali discuteranno su quella parola scrivendo ciò che è emerso dal confronto. Il metodo del World Cafè, così si chiama questo sistema, è molto divertente e permette una condivisione piacevole. Sarà, un’opportunità per tutti coloro che sentono di aver qualcosa da dire sul mondo dei giovani».

Appuntamento quindi venerdì 18 giugno alle 18.30 presso il ristorante La Balena Bianca di Vallecrosia per condividere questo aperitivo particolare e riflettere sul mondo dei giovani. Per prenotarsi è possibile inviare una mail a direzione.grazie@gmail.com.