Quantcast

Vaccinato a Ventimiglia con Johnson & Johnson, 34enne di Sanremo ricoverato al San Martino per sospetta trombosi

Nell'anamnesi pre vaccinazione, nessun riferimento a malattie o problemi fisici

Genova. Era stato vaccinato all’ex Gil di Ventimiglia, l’uomo di 34 anni ora ricoverato all’ospedale San Martino di Genova per una probabile sindrome trombocitopenica trombotica. Al giovane, di Sanremo, lo scorso 5 giugno, era stata somministrata una dose di vaccino Johnson & Johnson.

«Giorni fa il paziente ha accusato un problema cardiaco, una cardiopatia dilatativa, che ha scoperto di avere. Dagli esami sono emersi i trombi ed è stato pertanto disposto trasferimento al San Martino di Genova. Nell’anamnesi fatta prima della vaccinazione non c’era nessuna menzione di problemi fisici», si legge nella nota diramata dall’Asl1 Imperiese.

«Durante le prime fasi del ricovero – fa sapere il Policlinico San Martino – accanto all’elemento distintivo del calo delle piastrine, si è manifestata una sindrome neurologica trattata rapidamente e con successo dal nostro hub neuroradiologico».

«È stata avviata l’indagine per la ricerca degli anticorpi anti PF4 per confermare il sospetto di sintesi trombotica. È stata iniziata la terapia con anticoagulanti, come previsto dal protocollo di ALISA, per la gestione diagnostico terapeutica degli eventi tromboembolici post vaccinazione con vaccino a vettore virale – aggiunge l’ospedale – Attualmente il paziente è cosciente e al completamento della fase diagnostica sarà trasferito presso la Terapia Intensiva Generale del Monoblocco».