Quantcast

Serie D, la Sanremese cade in casa del Legnano

Nell’ultima giornata i biancoazzurri ospitano il Chieri

Sanremo. Nella gara clou della trentasettesima giornata allo stadio Mari si affrontano Legnano e Sanremese, le squadre che hanno fatto meglio nel girone di ritorno. In palio punti importanti in ottica play off: i biancoazzurri hanno due risultati su tre per blindare il quinto posto e rintuzzare l’assalto dei lilla di mister Sgrò che hanno due punti di distacco in classifica e devono assolutamente vincere. Il Legnano è reduce dal successo roboante di Vado: occhio al talento di Bingo e al fiuto del gol del tandem Braidich – Gasparri. In casa matuziana problemi dell’ultim’ora per Danovaro che parte dalla panchina: al suo posto in difesa c’è Ponzio.

Nonostante il gran caldo le squadre non si risparmiano fin dalle prime battute. L’inizio è del Legnano. Al 1’ un tiro di Ronzoni dalla distanza impegna severamente Bohli che si rifugia in angolo. Un minuto dopo, sugli sviluppi di un corner, colpo di testa di Luoni, palla fuori. Al 7’ punizione di Beretta, Bohli respinge.

La Sanremese si fa viva al 13’: Lo Bosco penetra centralmente in area e spara a botta sicura, Russo respinge di piede. Che occasione! Un minuto dopo ci prova Gemignani, palla a lato.

Al 15’ conclusione fuori misura di Gasparri; stessa sorte al 18’ per un tiro dalla media distanza di Mikhaylovskiy. La gara si sblocca al 24’: lancio illuminante di Gemignani, Demontis buca centralmente la retroguardia lombarda e supera di giustezza Russo, con l’aiuto del palo. Sanremese in vantaggio!

La reazione del Legnano è furiosa. Ci prova prima Beretta al 28’, ma il centrocampista non inquadra il bersaglio. Poi è la volta di Bingo che al 35’ fa tutto da solo: il numero 13 parte dalla destra, supera Ponzio, poi entra in area, si accentra e nonostante la chiusura dei due centrali matuziani trafigge l’incolpevole Bohli con un gran tiro che termina la sua corsa sotto la traversa. Legnano – Sanremese 1-1.

Il tempo si chiude con altri due pericoli costruiti dal Legnano: al 42’ un tiro a giro di Gasparri fa la barba al palo; al 43’ Nava entra centralmente, ma il suo tiro è debole, Bohli blocca senza problemi. Prima del riposo Lo Bosco deve uscire, al suo posto entra Murgia.

Nella ripresa al primo minuto azione pericolosa di Convitto a sinistra, cross basso, la palla viene allontanata da Luoni. Al 52’ colpo di testa di Nava, palla alta. Al 60’ piove sul bagnato: chiede il cambio Pellicanò, entra Managò. Al 65’ punizione di Di Lernia, Bohli manda in angolo. Al 66’ ci prova Diana dal limite, palla fuori di poco. Un minuto dopo Sgrò getta nella mischia anche Cocuzza al posto di Ronzoni per rinforzare l’attacco.

La Sanremese sembra in pieno controllo della partita, ma il Legnano in tre minuti piazza il colpo del kappaò: al 70’ un errore di Murgia a centrocampo genera la ripartenza dei lombardi, la palla arriva a Gasparri che entra in area da sinistra e fulmina Bohli con l’aiuto della traversa. Legnano – Sanremese 2-1!

Tre minuti dopo il Legnano trova anche il tris: altro errore in disimpegno di Ponzio che innesca il contropiede degli uomini in maglia nera, Braidich dal limite fa secco per la terza volta Bohli. Legnano – Sanremese 3-1!

Mister Andreoletti prova il tutto per tutto e fa entrare prima Danovaro al 75’ al posto di Ponzio, poi Doratiotto all’84’ al posto di Miccoli. Tra il 75’ e il 76’ ci provano Murgia (tiro fuori) e Convitto (Russo respinge). All’83’ Bohli deve intervenire per negare la gioia del gol al neo entrato Ortolani. Poi all’86’ Mikhaylovskiy impegna su punizione Russo, il portiere si rifugia in angolo. All’88’ ci prova ancora Gasparri, palla fuori. Nei sei minuti di recupero entra anche Castaldo al posto di Gemignani, ma non accade più nulla.

Finisce 3-1 per il Legnano che con questo successo scavalca in classifica la Sanremese e agguanta il quinto posto. Ora occhio all’ultima giornata: la Sanremese ospita il Chieri, il Legnano va a Casale. Si deciderà tutto negli ultimi novanta minuti. Ma in ogni caso, comunque andrà, contro il Chieri bisognerà tributare un doveroso applauso ai ragazzi biancoazzurri artefici di una grande stagione, nonostante le mille difficoltà.

Il tabellino:

Legnano: Russo, Barbui, Diana (78’ Brusa), Di Lernia, Nava, Luoni, Beretta (49’ Tunesi), Bingo (85’ De Stefano), Braidich (77’ Ortolani), Ronzoni (67’ Cocuzza), Gasparri. A disposizione: Colnaghi, Pellini, Febbrasio, Todaj. Allenatore Marco Sgrò

Sanremese: Bohli, Ponzio (75’ Danovaro), Bregliano, Mikhaylovskiy, Demontis, Lo Bosco (42’ Murgia), Gagliardi, Miccoli (84’ Doratiotto), Gemignani (92’ Castaldo), Pellicanò (60’ Managò), Convitto. A disposizione: Dragone, Bastita, Fenati, Elettore. Allenatore Matteo Andreoletti

Arbitro: Aleksandar Djurdjevic di Trieste

Assistenti: Ayoub El Filali di Alessandria, Gianluca Pischedda di Torino

Reti: 24’ Demontis, 35’ Bingo; 70’ Gasparri, 73’ Braidich

Note: giornata afosa, terreno in buone condizioni. Spettatori 300 circa. Ammoniti Ponzio, Ronzoni. Angoli 7-4 per il Legnano. Recupero 1’ pt, 6’ st.