Quantcast

Serie D, Saluzzo-Imperia finisce in pari. Cronaca della partita

A cura dello staff nero-azzurro

Imperia. Finisce in pari la sfida tra Saluzzo e Imperia Calcio, disputata questo pomeriggio in trasferta per i nero-azzurri. Di seguito la cronaca della partita a cura dello staff dell’Imperia.

Primo tempo

11’ GOL DEL SALUZZO! Sciabolata di Caldarola che pesca Sardo e con un pallonetto, a scavalcare Palmieri, trova il vantaggio

16’ dalla destra, Gonella prova il cross basso ma spazza Gandolfo. Poi Palmieri para a terra sul tiro da fuori

21’ Giglio slalomeggia sul fondo e cerca Minasso al centro ma l’attaccante è in ritardo

30’ Sardo, con un tiro a giro, impegna Palmieri che para in due tempi

41’ Donaggio conduce il pallone e fa partire un gran destro che De Marino mette in corner

42’ SALUZZO VICINISSIMO AL RADDOPPIO! Da corner nerazzurro, i piemontesi fanno partire un contropiede micidiale con Giglio che salva in un primo momento, poi Tosi raccoglie ma è bravissimo Palmieri a respingere con i piedi

45’+3 fine primo tempo

 

Secondo tempo

46’ venti secondi della ripresa. Saluzzo va al tiro: alto

57’ OCCASIONE ENORME PER DONAGGIO! Cross di Giglio dalla destra e Donaggio, da un metro, schiaccia di testa ma la palla, dopo aver rimbalzato sul terreno, si impenna oltre la traversa

70’ RIGORE IMPERIA! Il solito instancabile Giglio salta Caldarola che , sul lato corto dell’area, lo stende. L’arbitro indica il dischetto

71’ PAREGGIO! Donaggio spiazza De Marino e realizza il gol numero 12 in stagione

90’+3 Secondo tempo avaro di emozioni. Finisce 1-1. Un punto a testa: Saluzzo salvo e Imperia che muove la classifica

SALUZZO-IMPERIA 1-1

SALUZZO – De Marino, Bedino, Pittavino, Caldarola, Carli, Serino (64’ Supertino), Tosi (46’ Mazzafera), Maugeri (68’ Clerici), Gonella (46’ Gaboardi), Sardo (75’ Clerici N.), Barale. All.: Boschetto
IMPERIA – Palmieri; Gandolfo (28’ Donaggio), De Bode, Scannapieco, Malandrino; Giglio cap. (81’ Comiotto), Sancinito, Fatnassi (46’ Grandoni); Malltezi, Minasso (57’ Gnecchi), Martelli (74’ Kacellari). All.: Lupo
MARCATORI: 11’ Sardo (S); 71’ rig. Donaggio
AMMONITI: Gnecchi (I)
NOTE: Recupero: 3’ nel primo tempo e 3’ nel secondo

Al termine della partita ha parlato Mister Lupo: “Ho dovuto sostituire Gandolfo per un colpo di calore: gli girava un po’ la testa ma ora sta meglio. Si vedeva che non stava benissimo perché aveva fatto un paio di errori insoliti per lui. Oggi i miei ragazzi erano ‘cotti’, il clima era irrespirabile così come domenica scorsa. E’ normale che possano abbassarsi i ritmi, soprattutto nella ripresa. I secondi tempi di oggi e di domenica non sono stati belli ma abbiamo raccolto punti che per noi sono importanti, dato l’ultimo periodo. Abbiamo raggiunto la salvezza presto poi abbiamo un po’ ‘mollato’ e abbiamo raccolto sconfitte per colpa dell’ inesperienza. Se penso a partite come quella contro il Casale o altre… dovevamo raccogliere il punto, anziché cercare la vittoria bisognava rimanere più accorti. Qualche pareggio in più ci avrebbe fatto scavallare quota 50 e l’ultimo periodo avrebbe avuto un sapore diverso.

38 giornate comunque sono davvero troppe e ora affiora anche un po’ di nervosismo figlio della stanchezza: abbiamo cominciato il 9 agosto e finiremo il 19 giugno. Poi togliere i playout è stato un errore: avrebbe avuto più senso lasciarli e cancellare i playoff, dove non ti giochi praticamente nulla. Nelle ultime partite c’è stata un po’ dell’Imperia dell’anno prossimo? E’ una domanda alla quale non posso rispondere perché, come detto dalla proprietà, bisognerà sedersi ad un tavolo e ragionare su quelle che saranno le possibilità. Non solo economiche ma anche di giovani coi quali stiamo lavorando. Oggi hanno giocato parecchi, Fatnassi era di nuovo titolare ma ho dovuto toglierlo perché è andato un po’ in difficoltà. Perché questo è un campionato molto fisico.

Chiaramente le parole del Presidente mi hanno fatto piacere. Oggi siamo a quota 46 punti e quindi saremmo stati comunque fuori dai play-out. E la società, quest’anno, aveva chiesto la salvezza. La mia intenzione è quella di rimanere ad Imperia, per fare un altro anno in D, e sposare ciò che mi verrà proposto. Personalmente mi ritengo soddisfatto per aver fatto un secondo posto in D, vinto un’Eccellenza e salvezza in D negli ultimi quattro anni”.