Quantcast

Roma, uomo armato di coltello in stazione. La testimonianza del deputato Flavio Di Muro

L'onorevole leghista aveva appena accompagnato la moglie a prendere il treno

Roma. «Stamattina ho accompagnato mia moglie in stazione a Roma Termini e per pochi minuti non ci siamo imbattuti in una sparatoria: un extracomunitario minacciava la gente con un coltello e la polizia ha dovuto sparare». A raccontarlo è il deputato di Ventimiglia Flavio Di Muro (Lega), che per pochi istanti non è stato testimone di quanto accaduto nella stazione centrale della capitale, dove un uomo, straniero, è stato visto da un addetto alla vigilanza aggirarsi armato di coltello nei pressi di un’uscita della scalo. Per bloccarlo, mentre brandiva l’arma minacciando i passanti, un agente della Polfer ha esploso un colpo di pistola che lo ha ferito all’inguine.

«Ora mi chiedo – aggiunge Di Muro – Faremo un processo al poliziotto o ci domanderemo perché nelle nostre città tanti immigrati sono liberi di fare quel che vogliono?».

Lo straniero ferito sarebbe un 44enne africano, risultato essere pluripregiudicato. Portato in ospedale, non sarebbe in pericolo di vita.