Quantcast

Poliziotto ferito da iracheno a Ventimiglia, Di Muro (Lega): «Dotazione di taser e dissuasori elettronici non più rinviabile»

«Questa aggressione merita una riflessione sulle condizioni di lavoro dei nostri agenti e sul loro equipaggiamento», ha dichiarato il deputato

Ventimiglia. «Voglio esprimere la mia vicinanza e augurare pronta guarigione al poliziotto che a Ventimiglia è stato ferito da un extracomunitario con un coccio di bottiglia».

Così è intervenuto Flavio Di Muro, deputato della Lega, in merito all’aggressione avvenuta venerdì sera ai danni di un assistente capo di polizia in servizio presso il commissariato di Ventimiglia ferito ad una coscia da un iracheno armato di un coccio di bottiglia.

«Questa aggressione merita una riflessione sulle condizioni di lavoro dei nostri agenti e sul loro equipaggiamento – prosegue Di Muro – . La dotazione definitiva di taser, dissuasori elettronici in grado di immobilizzare l’aggressore, non è più rinviabile».