Quantcast

Modifica al piano dei fabbisogni 2021-2023: nuove assunzioni nel Comune di Sanremo

«Una manovra importante che ci consente di andare ulteriormente a rafforzare alcuni settori del Comune» – commentano il sindaco Biancheri e l’assessore al personale Ormea

Sanremo. La Giunta comunale ha approvato questa mattina una delibera relativa alla modifica al piano dei fabbisogni 2021-2023. La delibera di Giunta va ad incrementare il piano assunzionale relativo al prossimo triennio in alcuni settori dell’organigramma comunale, prevedendo, in particolare, l’assunzione di:

5 nuovi agenti di polizia municipale (scorrimento graduatoria concorso);
1 istruttore servizi tecnici (da mobilità);
2 istruttori direttivi servizi tecnici (concorso pubblico con 1 posto riservato a personale interno);
1 specialista attività amministrativa e contabile (scorrimento graduatoria altri enti o procedura mobilità);
8 agenti di polizia municipale stagionali (tramite scorrimento graduatoria, con assunzione a decorrere da fine giugno fino ad ottobre 2022);
1 dirigente ex art. 110, settore servizi alle imprese, al territorio e alle imprese (procedura selettiva comparativa);
3 istruttori amministrativi selezione legge 68/99 (procedura concorsuale).

«Una manovra importante che ci consente di andare ulteriormente a rafforzare alcuni settori del Comune – hanno commentato il sindaco Alberto Biancheri e l’assessore al personale Silvana Ormea e che va a proseguire il significativo percorso di assunzioni intrapreso in questi ultimi anni, con 76 assunzioni effettuate solo negli ultimi 18 mesi, permettendo un rinnovamento della pianta organica e una migliore risposta al cittadino in tanti ambiti della vita amministrativa alle prese con sfide sempre nuove».

Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente del consiglio comunale Alessandro Il Grande: «Ringrazio il sindaco per la sensibilità che da sempre mostra sul tema sicurezza. La delibera di oggi consente di andare a rinforzare ulteriormente l’organico di polizia municipale con cinque agenti a tempo indeterminato e ben otto
stagionali, il dato più alto da molti anni a questa parte».