Quantcast

Imperia, la netta contrarietà del PD alle “Sentinelle in piedi”

Domani manifesteranno il loro dissenso al ddl Zan

Imperia. Fanno sapere dalla locale segreteria del Partito Democratico: «Alle Sentinelle in piedi che domani manifesteranno il loro dissenso al ddl Zan, rispondiamo con le parole di Voltaire nel breve passo della Preghiera a Dio nel Trattato sulla tolleranza del 1763: “Tu non ci hai donato un cuore per odiarci l’un l’altro, né delle mani per sgozzarci a vicenda; fa’ che noi ci aiutiamo vicendevolmente a sopportare il fardello di una vita penosa e passeggera. Fa’ sì che le piccole differenze tra i vestiti che coprono i nostri deboli corpi, tra tutte le nostre lingue inadeguate, tra tutte le nostre usanze ridicole, tra tutte le nostre leggi imperfette, tra tutte le nostre opinioni insensate, tra tutte le nostre convinzioni così diseguali ai nostri occhi e così uguali davanti a te, insomma che tutte queste piccole sfumature che distinguono gli atomi chiamati “uomini” non siano altrettanti segnali di odio e di persecuzion

Continua la nota stampa «A questo aggiungiamo che nel nostro paese già esiste una legge, dall’ormai lontano 1993, la cosiddetta legge Mancino, che punisce l’incitamento alla violenza per motivi razziali, etnici e religiosi e che oggi deve essere integrata rispetto a nuove, preoccupanti forme di violenza discriminatoria. Aggiungiamo i fatti incresciosi che si verificano purtroppo con una frequenza crescente e serpeggiante. Aggiungiamo la nostra ferma convinzione secondo cui contro la violenza e la discriminazione si deve intervenire in maniera chiara e inequivoca. Resta allora ben poco da aggiungere. Forse, per concludere la nostra posizione, possiamo solo ricorrere ad un altro filosofo, Karl Popper ” Se estendiamo l”illimitata tolleranza anche a coloro che sono intolleranti, se non siamo disposti a difendere una società tollerante contro gli attacchi degli intolleranti, allora i tolleranti saranno distrutti e la tolleranza con essi».