Quantcast

Imperia calcio, mister Lupo: «Ciclo finito, non so se il prossimo anno sarò ancora io in panchina»

«La società deve pensare a ricostruire. Dispiaciuti per il derby avremmo voluto festeggiare diversamente», sottolinea il tecnico neroazzurro

Imperia. «Ciclo finito, non so se il prossimo anno ci sarò ancora io in panchina», lo dice il tecnico dell’Imperia Alessandro Lupo nelle dichiarazioni del post derby perso dai neroazzurri.

alessandro lupo

Il tecnico della promozione dall’Eccellenza e della salvezza in serie D non si sbilancia e (correttamente) non si conferma in panchina. Il suo destino dipende, si sa, dall’impegno economico del patron Eugenio Minasso di cui non si ha sentore che possa abbandonare la barca neroazzurra, anche perché l’ex deputato e gran parte della dirigenza di piazza d’Armi sono legati a doppio filo con il sindaco Claudio Scajola che ha ancora 2 anni di mandato, quindi c’è da spettarsi un rilancio piuttosto che un passo indietro.

Probabile, invece, che molti dei senatori senatori, Capra e Sancinito in testa, ma anche Scannapieco e De Bode siano destinati ad altri lidi. Sugli under che si sono messi in mostra quest’anno, si stanno appuntando, invece, le attenzioni di altri club. Quindi servirà ricostruire il giusto mix tra esperienza e giovani. «Davanti c’è la ricostruzione, non so se quali siano le intenzioni della società, si metteranno a tavolino e decideranno. Lupo ancora in panchina? Credo che abbia poca importanza, l’importante sarà trovare le risorse per ripetere una serie D a livello di quest’anno».

«I ragazzi – conclude Alessandro Luposi meritano di essere applauditi, così come chi ci ha permesso di arrivare fino qua. Purtroppo abbiamo mollato troppo presto. Ci dispiace per le tante sconfitte, il derby avremmo voluto festeggiarlo diversamente».