Quantcast

Diano Marina, prima uscita pubblica del candidato sindaco Francesco Parrella foto

L'entrata in campo del comandante dei vigili di Alassio infiamma la campagna elettorale. Le posizioni dei probabili avversari

Diano Marina. Prima uscita pubblica e primo atto ufficiale della campagna elettorale in vista delle amministrative di ottobre del candidato sindaco di “Diano DomaniFrancesco Parrella. Parrella, che si avvale della consulenza del “guru” della politica Mauro Ferrari, già spin doctor di Carlo Capacci, Alberto Biancheri e Luca Lanteri per rimanere trai big in provincia, ha incontrato le persone in centro  distribuendo un volantino da compilare e restituire con le richieste degli elettori.

«Intendiamo dar voce ai cittadini in questo periodo che precede la campagna elettorale vera e propria. Cominciamo a lavorare in mezzo alla gente per gli obiettivi che abbiamo esplicitato nella lettera inviata alle famiglie», spiega il comandante della polizia locale di Alassio.

Diano Domani” ha raccolto le adesioni del gruppo di centrodestra “Diano Cambia” e del Partito democratico. Della cordata farà anche parte il gruppo di opposizione uscente “Diano Riparte“, quindi quello del consigliere appena dimissionario, l’ex primo cittadino Angelo Basso e del capogruppo uscente Michele Calcagno.

E i competitor di Parrella? Altamente probabile se non scontata quella del vicesindaco uscente dell’amministrazione Chiappori Cristiano Za Garibaldi esponente di “Cambiamo“. La sua lista in via di composizione comprende elementi della attuale maggioranza o vicini ad essa, quali  Bruno Manitta, Francesco Bregolin ed Ennio Pelazza.

Il terzo incomodo potrebbe essere il generale degli alpini a riposo Marcello Bellacicco che proprio ieri a Pieve di Teco è convolato a giuste nozze con Mirella Pediani, quindi, evidentemente, finora impegnato nei preparativi del matrimonio. Il ricevimento ristretto nel rispetto delle normative anticovid si è tenuto in un albergo gestito da un esponente politico di lungo corso dianese.