Quantcast

Da Regione Liguria quasi 11 milioni di euro per l’artigianato, Confartigianato: «Boccata d’ossigeno per settore»

Il nuovo strumento riguarderà tutte le imprese artigiane liguri e sarà un mix di agevolazioni con l’abbattimento degli interessi e la riduzione dei costi di garanzia

Genova. «Una vera e propria boccata d’ossigeno per un settore fondamentale che, grazie alle risorse stanziate dalla Regione Liguria, avrà l’opportunità di trovarsi pronto per la ripartenza dell’economia». È questo il positivo commento di Luca Costi, segretario regionale di Confartigianato Liguria, alla notizia dell’approvazione da parte della giunta regionale del regolamento della nuova “cassa artigiana”, gestita da Artigiancassa. La dotazione già stanziata è di 10,9 milioni di euro.

Il nuovo strumento riguarderà tutte le imprese artigiane liguri e sarà un mix di agevolazioni con l’abbattimento degli interessi e la riduzione dei costi di garanzia. Tra le spese ammissibili: acquisto, costruzione, ampliamento e ammodernamento laboratorio; acquisizione rami d’azienda; acquisto attrezzature e macchinari nuovi e usati; acquisto software, brevetti e servizi reali; spese per estero; scorte e circolante.

Per le imprese operanti nei Comuni dell’entroterra e per quelle dell’artigianato artistico, tradizionale e tipico di qualità, in possesso del marchio “Artigiani In Liguria” sarà previsto un contributo aggiuntivo in conto capitale del 50% fino a 20 mila euro per spese in attrezzature/macchinari e servizi reali. L’investimento minimo è di 10 mila euro. Retroattività al 5 agosto 2019.

Per informazioni e assistenza rivolgersi a una delle sedi territoriali di Confartigianato.