Quantcast

Coronavirus, in Francia stop alle mascherine all’aperto e fine anticipata del coprifuoco

Lo ha annunciato il primo ministro Jean Castex. In Italia si dovrà attendere il 15 luglio

Dalla giornata di oggi, giovedì 17 giugno, in Francia non sarà più obbligatorio l’utilizzo della mascherina nei luoghi all’aperto, complice una situazione sanitaria in rapido miglioramento. Lo ha annunciato il primo ministro Jean Castex che ha però precisato come l’obbligo di indossare il dispositivo medico permanga invece in caso di assembramenti, negli stadi, in fila e nei luoghi al chiuso.

L’obbligo decade anche all’interno dei cortili scolastici, una decisione presa dal governo in seguito al parere positivo dell’Haute Autorité de santé.

Non solo, a partire da domenica 20 giugno è prevista la fine del coprifuoco, che terminerà pertanto con dieci giorni di anticipo rispetto al programma governativo: «Tenuto conto dei risultati è normale fare aggiustamenti alle nostre misure e ad alcuni elementi del calendario, pur mantenendo un alto livello di vigilanza nelle prossime settimane e nel caso di evoluzione contraria», ha dichiarato il premier francese.

Il paese d’oltralpe si appresta dunque a riprendersi un po’ di quella normalità che il Covid-19 ha strappato alla vita dei suoi cittadini. L’Italia sceglie invece la strada della prudenza; si dovrà infatti attendere il 15 luglio per salutare, si spera definitivamente, la mascherina all’aria aperta.