Quantcast

Coop, nuovi modelli di vendita e lotta agli sprechi: nell’anno del Covid chiude con 10,5 milioni di utile

Durante la presentazione del bilancio si è parlato anche di nuove aperture e del ricorso contro il bis di Esselunga a Genova

Più informazioni su

Genova. La ripartenza del post pandemia, parlando di consumi, deve ancora farsi sentire, ma Coop Liguria ha segnato un 2020 comunque positivo: il bilancio parla di ricavi per 760 milioni di euro, al 97% restituiti al territorio. “Nonostante gli extra costi generati dalla pandemia, la cooperativa ha chiuso l’esercizio 2020 con un utile di 10,5 milioni e ha garantito a soci e clienti più di 78 milioni di euro di sconti, inoltre ha continuato a investire in solidarietà”, dice il presidente di Coop Liguria Roberto Pittalis. I segnali sulla ripartenza? “Contrastanti”, afferma.

Il bilancio è stato presentato, insieme ad alcune novità, questa mattina a Genova. Tra gli altri dati significativi quello sulla quota di prevalenza, costituita dalla percentuale degli acquisti effettuati dai soci, sul totale delle vendite realizzate, è stata del 66,64%.

Se l’assemblea generale, che si svolgerà sabato 19 giugno, accoglierà la proposta di destinazione dell’utile a riserva legale indivisibile, il patrimonio netto di Coop Liguria salirà a 748,687 milioni di euro. Il patrimonio netto consolidato, invece, a 725,428 milioni di euro.

Aperture. Nel 2020 Coop ha aperto un nuovo punto vendita a Santa Margherita e ha acquisito la cooperativa di Torriglia, in Val Trebbia. Nel futuro immediato non sono previste nuove aperture ma sul trasferimento di un punto vendita esistente in corso Sardegna resta un velo. Ci saranno invece lavori di ammodernamento del punto vendita Coop di Piccapietra, che si svolgeranno in estate ma senza determinare chiusure. Ancora in stand by il progetto del nuovo supermercato all’ex officina Guglielmetti.

Nodo Esselunga. Il presidente di Coop Liguria ha gettato acqua sul fuoco relativamente alla questione concorrenza “è un concetto connaturato alla grande distribuzione” ma sottolinea con convinzione i motivi che hanno portato la cooperativa a presentare ricorso contro l’apertura di una nuova Esselunga nel quartiere di San Benigno, a Genova. “La questione è semplice e lineare – ricorda – avevamo con Autorità portuale un accordo vincolante su quell’area che determinava la possibilità pianificatoria, lì riteniamo che non ci possa essere un’attività come quella che si sta portando avanti e quindi abbiamo fatto ricorso al tar, poi sarà il giudice a definire se abbiamo ragione o abbiamo torto”.

“La prima preoccupazione di Coop Liguria, nel 2020, è stata proteggere dal contagio il personale e di conseguenza anche i Soci e i consumatori, adottando tutte le misure di sicurezza necessarie, anche ben oltre le prescrizioni di legge. Per i lavoratori, inoltre, è stata stipulata un’assicurazione sanitaria specifica per il rischio Covid”, continua Pittalis.

Nel 2020, gli occupati medi annui di Coop Liguria e della controllata Talea sono stati 2.685, di cui oltre il 94% assunti a tempo indeterminato. Ai lavoratori sono stati corrisposti 1,8 milioni di euro di retribuzione cosiddetta “variabile”, cioè aggiuntiva rispetto ai trattamenti previsti dal Contratto Nazionale di Lavoro e legata ai risultati raggiunti l’anno precedente.

Novità legate alla pandemia e a un nuovo modello di commercio. A partire da agosto, Coop Liguria ha inaugurato il nuovo servizio di consegna della spesa a domicilio “Coop a casa”, che ormai raggiunge buona parte delle località della Liguria. La sua attivazione è legata alla messa online, da giugno 2020, del nuovo sito www.coopshop.it, progettato espressamente per l’e-commerce alimentare. Su coopshop si appoggiano tutti i servizi di Coop Liguria dedicati agli acquisti online, quindi anche “Coop Drive”, “Coop Locker” e il nuovissimo “Coop On Board”, che prevede il recapito della spesa direttamente sulle banchine dei porticcioli liguri.

I soci di Coop Liguria a fine anno erano 409.854. La raccolta del Prestito Sociale, a fine 2020, era pari a 601,600 milioni di euro, un dato in crescita sul 2019, che conferma la fiducia riposta dai Soci nella Cooperativa. Agli 88.757 Soci Prestatori di Coop Liguria sono stati riconosciuti 2,885 milioni di euro di interessi sui depositi. I nuovi libretti aperti nel 2020 sono stati 1.026.

Prosegue l’impegno di Coop Liguria a sostegno del territorio, sia attraverso la valorizzazione dei produttori locali (“Gli acquisti effettuati da Coop Consorzio Nord Ovest presso imprese liguri nel 2020 sono stati pari a oltre 63 milioni di euro”, ricorda Roberto Pittalis), sia con progetti a sostegno dell’ambiente, contro gli sprechi alimentari, e di collaborazione con associazioni del terzo settore.

A livello nazionale è proseguito il progetto volto a rendere riciclabili, compostabili o riutilizzabili le confezioni di tutti gli oltre 5.000 prodotti a marchio Coop. I prodotti che fanno parte della linea ecologica Coop Vivi verde hanno tagliato questo traguardo già nel 2020.

Le attività aggregative e la scuola. I programmi per il tempo libero promossi a Coop Liguria nel 2020 sono rimasti sospesi a lungo a causa della pandemia. La Cooperativa ha quindi realizzato il sito www.coopseitu.it, dedicato espressamente alle attività sociali, per proporre eventi culturali e valoriali in streaming. Le attività didattiche Saperecoop nel 2020 avrebbero dovuto festeggiare il quarantennale, ma hanno risentito pesantemente della pandemia: nell’anno scolastico 2020/2021, sono stati proposti “solo” 521 incontri formativi, per un totale di 12.547 presenze tra bambini e ragazzi. Con il progetto Coop per la scuola, sono stati donati alle scuole liguri 3.354 premi didattici per un valore di quasi 520.000 euro.

Nel 2020 la Cooperativa, tra 12.000 imprese del Nord Ovest, ha nuovamente ricevuto da Cerved Group il premio “Industria Felix” per la sua redditività e l’affidabilità finanziaria. Pochi giorni fa, inoltre, le è stato conferito il CX Store Award per l’area Liguria-Toscana-Umbria, perché indicata da un panel di famiglie come insegna con il miglior rapporto qualità/prezzo (premio condiviso con le altre tre cooperative presenti nell’area: Unicoop Firenze, Unicoop Tirreno e Coop Centro Italia).

Più informazioni su