Quantcast

Consiglio nazionale del Terzo settore: tra i membri anche l’imperiese Giovanni Musso

Avvocato cresciuto nel mondo del volontariato, dal 1995 fa parte di Fidas Imperia

Imperia. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con decreto emanato lo scorso 11 giugno 2021, ha rinnovato la composizione del Consiglio nazionale del Terzo settore. Tra i rappresentanti designati dal Forum nazionale del Terzo settore, in qualità di associazioni di enti più rappresentativi sul territorio nazionale, anche Fidas, la Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue, nella figura di Giovanni Musso, presidente nazionale della federazione.

Con il D.M. n. 135 dell’11 giugno il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che presiede il Consiglio nazionale del Terzo settore, ne ha rinnovato la composizione. Il Consiglio nazionale elegge, a maggioranza assoluta dei suoi componenti, il vice presidente. I componenti del Consiglio nazionale resteranno in carica per tre anni. La partecipazione al Consiglio dei componenti effettivi e supplenti è gratuita e senza rimborsi, indennità o compenso.

Musso, avvocato cresciuto nel mondo del volontariato, dal 1995 (quando era un giovane studente Universitario) fa parte di Fidas Imperia, associazione che con i suoi 10.000 donatori di sangue ed emocomponenti, contribuisce all’autosufficienza provinciale. Negli anni Musso ha ricevuto diversi incarichi a livello nazionale: consigliere nazionale negli anni 2006/2009, segretario amministrativo nazionale negli anni 2012/2016, poi vicepresidente nazionale negli anni 2016/2020. Il 30 maggio 2020 è stato infine eletto presidente nazionale di Fidas, federazione che si occupa della promozione del dono del sangue e degli emocomponenti e che attualmente in Italia è presente con 77 federate in 17 regioni nelle quali raccoglie oltre 450.000 donatori.

Il decreto del Consiglio del Terzo settore