Quantcast

Ventimiglia, lumini sul luogo dell’aggressione di Baldi Moussa

Per ricordare il giovane migrante morto suicida

Più informazioni su

Ventimiglia. Tre lumini accesi per ricordare Baldi Moussa: il migrante guineano di 23 anni che si è tolto la vita nel Cpr di Torino dove era stato portato perché irregolare sul suolo italiano e colpito da provvedimento di espulsione.

Ignoti hanno posizionato le candele sul marciapiede di via Ruffini, vicino al supermercato dove il giovane era stato aggredito da tre italiani, forse a seguito di un tentativo di furto da parte dello straniero.

Il ragazzo è stato trovato impiccato nella sua stanza nel centro per il rimpatrio torinese: si trovava in isolamento per problemi di salute. Ora sono molte le associazioni che chiedono giustizia per lui.

 

Più informazioni su