Quantcast

Ventimiglia, la Bocciofila di Roverino ricorda Franco Paganelli

Scomparso nell'aprile 2020

Ventimiglia.  Con una partecipata santa messa officiata da don Rito Alvarez, nel pomeriggio di giovedì 5 maggio, nei locali della Bocciofila di Roverino è stato ricordato Franco Paganelli per tanti anni presidente e animatore di molte iniziative per giovani e adulti del popoloso quartiere.

Paganelli è deceduto all’età di 72 anni nell’aprile 2020 in piena pandemia e molto silenzio, nell’occasione un pensiero affettuoso è stato rivolto anche ai diversi soci della Bocciofila che sono morti in questi mesi, mentre è viva l’attesa di un ritorno alla “normalità” ed al rilancio delle iniziative dei dirigenti e della neo-nata associazione “Franco Paganelli”.

Bocciofila di Roverino

Nelle foto si vede la presentazione del dossier-stampa curato da Eduardo Raneri sulle sfide a bocce realizzate a Roverino tra i tifosi della Sampdoria e del Napoli nel periodo compreso tra il 1983 ed il 2017. L’idea di una sfida a
bocce tra i tifosi del Napoli e della Sampdoria nacque nel 1983 allorquando si festeggiò una serie di vincite al Totocalcio di Benito Saluzzo, supertifoso sampdoriano, con alcuni amici, fra i quali Peppino Padovano, animatore del Club Fedelissimi del Napoli. Da allora organizzarono terne e quaterne scese in campo alla Bocciofila di Roverino con alterne fortune delle due squadre, ma sempre con schietto spirito sportivo, tanto da concludersi ( spesso) a tarallucci e vino gentilmente fornito dal presidente Paganelli, dal cuoco Foretti e da altri soci del dinamico sodalizio.

Bocciofila di Roverino

Per contatti con la Bocciofila tel. (0184)998023 (e.r.)