Quantcast

Serena, da Varese a Triora per comprare la “casa a un euro”: «Diventerà un alloggio per turisti»

L’offerta economica della donna, 15.500 euro, è risultata la più alta

Più informazioni su

Triora. Serena Luglio , 42 anni, varesina residente a Milano, è la prima acquirente di una “Casa a un euro” nel Paese delle Streghe. L’iniziativa è stata lanciata dal Comune con l’intento di recuperare e mettere in sicurezza gli immobili disabitati e abbandonati nel centro storico del borgo delle Valle Argentina. Le “case a un euro” sono proprietà private i cui proprietari vogliono disfarsene, spesso per non pagare tasse e tributi, ma sono anche fabbricati fatiscenti o pericolanti bisognosi di importanti lavori di ristrutturazione. Il prezzo base di un euro, lievita poi al momento dell’asta.

«Parlavo con un’amica al telefono e mi raccontava di queste case in vendita ad un euroracconta Serena a Varesenews.it Io le ho risposto che non mi interessavano, perché sempre lontane, in regioni difficilmente raggiungibili. A quel punto non potevo far finta di nulla. Mi sono lanciata: era marzo avevo pochissimo tempo per decidere. Ho preso appuntamento con il sindaco e sono andata a vederla. Sì, eravamo in zona rossa, ma avevo il permesso di spostarmi anche perché era una questione di lavoro»

«Ho una casa ad Imperia e già affitto il mio appartamento – spiega ancora – so come funziona il mondo delle case vacanze e credo che questo luogo sia perfetto. Il turismo dei piccoli borghi è in pieno sviluppo e va potenziato. La casa che ho comprato è nel punto più alto di Triora, si vede tutta la valle. Il paese è vicino ad Imperia, a pochi chilometri da Montecarlo, ci sono gli impianti sciistici di Monesi, insomma è un luogo di turismo perfetto».

L’offerta economica della donna, 15.500,00 euro, è risultata la più alta. Gli altri partecipanti avevano offerto cifre da 1 a 15mila euro. In particolare, due le persone che hanno partecipato offrendo 1 euro, poi c’è chi ha proposto 10, 51, 200 euro e via dicendo. La commissione giudicante, composta dal segretario comunale e altri funzionari, ha dovuto tenere conto anche degli impegni degli acquirenti di presentare entro sei mesi un progetto di ristrutturazione e di far terminare i lavori entro quattro anni dalla stipula del contratto di vendita. Per guadagnare un punteggio più alto, inoltre, bisogna preferire ditte della zona per i lavori.

«È bellissimodice con entusiasmo Serena parlando della sua nuova casaDovrebbero essere tre piani ma forse ce n’è un quarto: dovremo liberarlo dalle macerie per saperlo. E’ come se la casa fosse implosa, dobbiamo ancora scoprire cosa c’è dentro».

La casa, secondo quanto riporta il quotidiano online del varesotto, verrà affittata ai turisti e si troverà digitando on line “Threeora”, si legge Triora: three come i tre appartamenti, Malefica, Tabata e Morgana (il quarto, se ci sarà, si chiamerà Cagliostro). Serena vorrebbe sia pronta per Halloweeen 2023.

Più informazioni su