Quantcast

Sanremo, terminati i lavori di rifacimento: riaperta al transito strada Valloni Tasciaire

«E’ un impegno che avevamo assunto con i residenti delle molte zone interessate e che siamo riusciti a portare a termine. Un bell’esempio di collaborazione tra pubblico e privato» - dichiara il sindaco Biancheri

Sanremo. E’ stata riaperta al transito strada Valloni Tasciaire, la strada consortile in zona collinare poco sopra San Pietro, che l’anno scorso subì un cedimento strutturale a causa delle abbondanti piogge provocando un rilevante smottamento lungo il versante. I lunghi e complessi lavori sono terminati ed è stato presentato il collaudo, consentendone la riapertura.

L’intervento, dal costo complessivo di 250mila euro, è stato possibile grazie al cofinanziamento al 50% da parte del Comune. Nel corso del 2020, infatti, l’Amministrazione Biancheri era riuscita a stanziare a bilancio 270mila euro in favore di diversi consorzi sanremesi che aspettavano da tempo un contributo dal Comune relativo alle opere di manutenzione e consolidamento.

«E’ un impegno che avevamo assunto con i residenti delle molte zone interessate e che siamo riusciti a portare a termine. I lavori che hanno interessato strada Valloni Tasciaire, arteria fondamentale per le numerose famiglie della zona, sono stati anche un bell’esempio di collaborazione tra pubblico e privato», ha dichiarato il sindaco Alberto Biancheri.

Nello stanziamento di 250mila euro in favore dei consorzi deciso l’anno scorso dalla Giunta comunale erano comprese numerose strade consortili, per lo più in zone collinari (tra queste Villetta Croce – Magnan Colabella, San Giovanni, Villetta Tuvi, Rio Massè, Modulive Cantalupo e altre), con il cofinanziamento di progetti tra il 20% e il 50%, come consentito dalla legge.

«Si è trattato di importanti interventi di manutenzione strade, rifacimento muri, convogliamento acque e tutte quelle operazioni legati ad una fondamentale cura del territorio che soprattutto nelle zone collinari ha anche un’importante valenza di prevenzione», ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Massimo Donzella.