Quantcast

Sanremo, raffigurazione mostruosa su Monte Bignone: la scoperta

Per impedire ai contadini e ai pastori di frequentare i luoghi di culto pagano

Più informazioni su

Sanremo. Scoperta su Monte Bignone una raffigurazione mostruosa per impedire ai contadini e ai pastori di frequentare i luoghi di culto pagano.

«Dolmen nella versione locale dove la camera sepolcrale è stata ricavata sotto un grande blocco di roccia che in origine, sulla parte frontale, si presentava con una grande vaschetta di cm. 19 di diametro molto profonda indicata dalla freccia, utile per introdurvi offerte di vario tipo e le viscere e il sangue degli animali sacrificati.

Dopo di che, è plausibile pensare che i monaci Benedettini preposti a evangelizzare la popolazione contadina e a distruggere ogni testimonianza della religione pagana, in conformità della demagogia del terrore messa in atto dalla chiesa molto efficace tra popolazione analfabeta, non potendo distruggere il banco di roccia e cristianizzare il luogo decentrato con l’erezione di una cappella, con l’aggiunta di un occhio e la bocca, hanno raffigurato un volto terrificante, mostruoso, con l’intento di intimorire e scoraggiare i contadini e i pastori che nel periodo Medioevale continuavano a frequentare la montagna, robusta roccaforte del paganesimo»fa sapere Andrea Eremita.

Più informazioni su