Quantcast
Domiciliari

Sanremo, continua a spacciare nonostante l’obbligo di firma e di dimora: arrestato 23enne

A marzo era stato trovato in possesso di 30 grammi di cocaina

Volante generica pattuglia polizia commissariato

Sanremo. La polizia di stato ha dato esecuzione alla misura degli arresti domiciliari a carico di C.L., di 23 anni, perché inottemperante alla precedente misura cautelare dell’obbligo di firma e dell’obbligo di dimora, misure emessa a suo carico nel marzo del 2021 a seguito dell’arresto operato dalla polizia giudiziaria del Commissariato per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente, in quell’occasione, circa 30 grammi di cocaina.

A seguito di un nuovo controllo effettuato dalla squadra volante, il giovane, in quel momento in strada in compagnia di un altro sanremese, è stato nuovamente trovato in possesso di stupefacente. In particolare, alcuni grammi sono stati rinvenuti dagli operanti nascosti indosso ai due ragazzi mentre un più consistente quantitativo, poco meno di 40 grammi di marjuana, identico nel tipo e confezionamento rispetto a quello sequestrato precedentemente, veniva rinvenuto a seguito di perquisizione domiciliare presso l’abitazione di C.L.

A seguito di segnalazione all’autorità giudiziaria, a carico del C.L., che ha manifestato con la sua condotta un persistente pericolo di reiterazione di reati in materia di stupefacente, il G.I.P. presso il Tribunale di Imperia disponeva l’aggravamento della precedente misura e la sottoposizione agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

commenta