Quantcast

Ok dal consiglio comunale alla vendita di Casa Serena, Lombardi (FdI): «Pratica lacunosa»

Per il gruppo di Fratelli d'Italia: «Il Rent to buy non offre adeguate garanzie al Comune»

Sanremo. Luca Lombardi di Fratelli d’Italia interviene riguardo alla pratica, approvata ieri dal Consiglio comunale, relativa alla vendita di Casa Serena.

«La pratica presentata è lacunosa e scarna di approfondimenti e documentazioni; non vi è allegato un parere legale allegato alla Pec ricevuta, non si rilevano precise informazioni sulla società, sulla sua partita iva, sul proprio campo d’ambito.

Il Rent to buy ritengo che come formula garantisca poco il comune di Sanremo, essendo un mero contratto di concessione del godimento con diritto di acquisto. Inoltre si evince dalla relazione allegata di valutazione della Proposta Irrevocabile di acquisto a pag.12 che “….il Proponente ha rappresentato il diniego proveniente dagli operatori del settore al rilascio di fideiussione bancaria e/o assicurativa a titolo di garanzia del pagamento dei canoni, e ciò in ragione della tipologia del prodotto da assicurare, della durata della garanzia e del relativo importo, da ultimo proponendo con e-mail del 23 aprile 2021 l’alternativo rilascio di polizza fideiussoria e/o la costituzione di un deposito cauzionale pari a tre mensilità come avviene nei più comuni contratti di locazione (in considerazione della capacità del Proponente di vincolare una somma massima pari a € 150.000,00) “.

Per non parlare poi dei sette dipendenti comunali che potrebbero fare ricorso dovendo passare contrattualmente da un ente pubblico ad un ente privato» – dichiara Luca Lombardi di Fratelli d’Italia.