Quantcast

Imperia, Scajola: «Brugnaro? Stimo Berlusconi ma Fi è involuta e con dirigenti autoreferenziali»

Parole pronunciate per commentare la discesa in campo di Luigi Brugnaro con "Coraggio Italia"

Imperia. «Da tempo si è chiusa, è stata a lungo casa moderati, ora bisogna costruirne una nuova», lo dichiara l’ex ministro e sindaco di Imperia Claudio Scajola. Lo dichiara all’Adnkronos l’ex ministro e sindaco di Imperia Claudio Scajola. «Da tempo -prosegue Scajola –  sostengo che Forza Italia abbia avuto una fase involutiva, si è chiusa, non ha parlato più con la gente e i suoi dirigenti sono apparsi autoreferenziali… L’ho detto più volte a Berlusconi, al quale mi lega un sentimento di sincero affetto”. Serve una ”nuova casa”».

Parole pronunciate per commentare la discesa in campo di Luigi Brugnaro con “Coraggio Italia“, che ha fatto il pienone dentro Forza Italia, portando via a Silvio Berlusconi 11 parlamentari.

«Forza Italia -sottolinea l’ex coordinatore unico di Fi per la cosiddetta traversata nel deserto’ nel post-’96- è stata a lungo la casa dei moderati, dei cattolici, dei riformisti, dei liberali, di tutti coloro che si riconoscono nei valori del Partito popolare europeo, nell’atlantismo e nella solidarietà». 

L’ex ministro imperiese non ha dubbi: «C’è bisogno quindi di costruire una nuova casa, ma preferirei che ciò avvenisse partendo dai contenuti e da solide idee programmatiche».