Quantcast

Minaccia con un machete fruttivendolo per rapinarlo: è caccia all’uomo a Imperia

Il racconto di una dei titolari, Simona Raimondo. Sulle tracce dell'uomo c'è la polizia

Più informazioni su

Imperia. «Soldi… Soldi… ho pistola…», un uomo col viso travisato da una sciarpa, probabilmente straniero ha minacciato brandendo un machete il commesso del negozio di alimentari e frutta e verdura di via Trento “Simona, Jarno e Nicole“. E’ accaduto alle prime luci dell’alba.

Rapina via trento imperia collage

Racconta ancora spaventata una delle titolari, Simona Raimondo: «E’ entrato questo ragazzo mentre stavamo ancora sistemando la merce, si vedeva che era nervoso. Si è avvicinato al commesso che gli ha chiesto cosa desiderasse e brandendo un machete ha chiesto di dargli i soldi. Il dipendente ha eseguito dandogli quel poco che c’era in cassa a quell’ora. Mio marito è uscito dalla finestra per cercare di bloccarlo, sia lui che il commesso si sono messi a cercarlo anche col furgone ma nel frattempo si è dileguato».

«Come tutte le mattine alle 4.30, abbiamo tirato su la serranda, però stavolta il primo cliente non è stato un cliente ma un rapinatore che ha minacciato il mio collaboratore col machete. Poi fortunatamente il mio collaboratore è riuscito a farlo scappare. Era un ragazzo giovane, straniero. La polizia è arrivata subito», è il racconto di Jarno.

 

Sulle tracce dell’uomo c’è la polizia della locale, subito avvertita «Non è per i pochi soldi, ci siamo spaventati tantissimo. Devo dire che glia genti della polizia si sono dimostrati tutti immediatamente molto disponibili», conclude la Raimondo.

(foto e video Christian Flammia) 

Più informazioni su