Quantcast

Ic Cavour, doppietta di legalità per la scuola dell’infanzia Regina Margherita di Ventimiglia alta

Il video imperniato sulla figura dei due giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino ha superato per la sesta volta in sette anni la fase regionale del Concorso Falcone ed è stato l'unico della sezione infanzia dei vari istituti scolastici dell'intera Regione Liguria

Ventimiglia. Da anni le scuole dell’ambito ventimigliese hanno tra i loro elementi portanti l’educazione alla legalità. Pertanto l’Istituto n.2 Cavour diretto dalla dirigente Maria Aicardi, è orgoglioso di annunciare che il lavoro realizzato dai piccoli della scuola dell’infanzia Regina Margherita di Ventimiglia alta, con un video imperniato sulla figura dei due giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino ha superato per la sesta volta in sette anni la fase regionale del Concorso Falcone (bandito per il XXIX anniversario delle stragi di Capaci e Via D’Amelio), ed è stato l’unico della sezione infanzia dei vari istituti scolastici dell’intera Regione Liguria.

Scuola dell'infanzia Regina Margherita

I piccoli, coordinati dalle docenti Roberta Masi, referente alla legalità dell’Istituto, Francesca Grana, Alessia Barone e Sara Pannuccio, hanno realizzato un filmato dal titolo: “Il giardino di Giovanni e Paolo” che riprende il lavoro dei piccoli alunni nell’atto di dar vita e far germogliare dei fiori, simbolo della rinascita della legalità dopo le barbare uccisioni dei due giudici.

Scuola dell'infanzia Regina Margherita

Inoltre, il suddetto elaborato si è aggiudicato anche il primo premio per la categoria “Scuole dell’infanzia”, nell’ambito della manifestazione che si è svolta in diretta streaming lo scorso 7 maggio in occasione del concorso “Nel nome di Paolo e Giovanni”, bandito dal Movimento delle Agende Rosse gruppo Falcone e Borsellino, operante in tutta la Regione Liguria e presieduto da Giuseppe Carbone.

La motivazione è stata la seguente: «La giuria ha apprezzato l’impegno profuso da alunni e docenti, i valori trasmessi e l’amore davvero tangibile per due grandi personaggi della storia d’Italia!». In rappresentanza della scuola dell’infanzia di Ventimiglia alta erano presenti le docenti Roberta Masi e Francesca Grana, che hanno avuto l’onore di ricevere l’encomio direttamente da Salvatore Borsellino.