Quantcast

Fallimento della Porto di Imperia Spa, il sindaco Scajola: «Andiamo avanti con il nostro percorso»

«Obiettivo completare le opere, rilanciare il porto e creare così occasioni di sviluppo e lavoro per la città»

Imperia. «Per il Comune di Imperia non cambia molto. « Andiamo avanti per l’affidamento di una nuova concessione alla Go Imperia, al fine di completare le opere, rilanciare il porto e creare così occasioni di sviluppo e lavoro per la città. I nostri atti né si fondavano sul fallimento né sarebbero stati bloccati da un eventuale ritorno in bonis della società».

Lo dichiara il sindaco Claudio Scajola all’indomani della sentenza della Corte di Cassazione che a Corte di Cassazione ha ribaltato la decisione della Corte d’Appello di Genova, confermando il fallimento della Porto di Imperia spa dichiarato dal Tribunale di Imperia nel 2013.

In appello la sentenza era stata invece riformata per un vizio procedurale nell’istanza presentata dalla Procura: vizio giudicato inesistente dai supremi giudici. La palla torna ora alla Corte d’Appello per la decisione sullo stato di insolvenza della società all’epoca del fallimento.