Quantcast
Bonus

Dl Rilancio, Parodi (Fai Frontalieri): «Speriamo che ora arrivino i soldi promessi e mai erogati»

Al momento, come dichiara il segretario dell'associazione, il bonus è «una misura fantasma»

ROBERTO PARODI

Ventimiglia. Il bonus frontalieri? «E’ una misura fantasma, approvata nel luglio scorso e mai erogata». Lo dichiara il segretario dell’associazione Fai Frontalieri Roberto Parodi, alla notizia dell’approvazione, nel Dl Sostegni Bis, di un contributo una tantum per i lavoratori frontalieri rimasti senza lavoro a causa del lockdown e mai risarciti dallo stato italiano.

«Nato con il Decreto Rilancio per diventare operativo nel 2020 non è mai arrivato ai frontalieri – conferma Parodi -. Un bonus di 600 euro che doveva essere erogato entro un mese dall’approvazione a tutti i frontalieri colpiti dalla crisi Covid nel 2020. Persone che non hanno lavorato e che non avevano nessun reddito o sostegno da parte italiana. Ora nel dl Sostegni bis si ripropone nella speranza che questa volta il decreto attuativo veda la luce e che i nostri frontalieri possono finalmente ricevere questi soldi».

«Un testo scritto dal FAI insieme all’onorevole Giorgio Mulè – precisa Parodi -. È proprio nell’ultimo incontro a Ventimiglia con Mulè, in veste di sottosegretario alla Difesa, che ne avevamo parlato per ripresentarlo, e dargli un seguito affinché venga erogato».

 

Più informazioni
commenta