Quantcast

Covid, Costa: «I bambini devono crescere con la cultura dello sport»

«Lo Stato deve intervenire ed investire perché lo sport diventi una cultura»

Più informazioni su

Genova. «La pandemia ha evidenziato l’importanza dello sport e dell’attività fisica per i nostri ragazzi. Penso anche alle categorie fragili per le quali lo sport è una via d’uscita da problemi e criticità, è un’occasione di inclusione. I bambini devono crescere con la cultura dello sport». Lo ha detto Andrea Costa, sottosegretario di Stato alla Salute, in occasione dell’evento digitale ‘Lo sport al centro della ripartenza del Paese – Ipotesi e prospettive per una rivoluzione culturale’ promosso da Asi, Associazioni Sportive e Sociali Italiane, in collaborazione con Adnkronos Comunicazione e Ciwas.

«Mi auguro che lo sport sia uno dei temi che unisca la politica – ha proseguito il Sottosegretario – dobbiamo tornare a investire e non delegare solo a volontari e associazioni, anche se fanno un lavoro straordinario. Lo Stato non può abdicare e deve intervenire ed investire perché lo sport diventi una cultura».

Il Sottosegretario ha poi sottolineato «la necessità di avere nelle scuole elementari docenti che insegnino che lo sport è anche rispetto delle regole, socializzare e creare relazioni».

Più informazioni su