Quantcast

Coronavirus, Toti: «Dati positivi, calano ospedalizzati e incidenza»

Per quanto riguarda la campagna vaccinale «siamo al 92% dei vaccini somministrati rispetto a quelli consegnati

Più informazioni su

Genova. «I dati sono molto positivi: sono in calo i dati sull’incidenza e anche il numero di persone ricoverate in ospedale. È la prova che siamo sulla strada giusta, mentre la campagna vaccinale prosegue senza sosta». Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

In particolare, diminuisce l’incidenza dei casi ogni 100mila abitanti nella settimana: la media ligure è di 81 casi, con la provincia di Savona ferma a 74 casi, quella di Genova a 75 casi, mentre lo spezzino registra 79 casi ogni 100mila abitanti e l’imperiese 88.
In calo le ospedalizzazioni con 26 pazienti in meno ricoverati negli ospedali liguri rispetto a ieri. «Siamo scesi sotto a 400 ricoveri (390) nei reparti di media intensità – osserva il governatore – Era da ottobre che non scendevamo sotto questa quota». In calo anche i pazienti in terapia intensiva, oggi 53 su tutto il territorio regionale. «Si riduce, pur rimanendo sempre doloroso – aggiunge Toti – anche il numero delle persone che non ce l’hanno fatta: sono tre negli ultimi giorni, tra 70 e 82 anni». Nel bollettino odierno sono stati registrati anche altri 2 decessi avvenuti uno a marzo e l’altro addirittura a gennaio.

Per quanto riguarda la campagna vaccinale «siamo al 92% dei vaccini somministrati rispetto a quelli consegnati», osserva il presidente della Liguria. Sono 9394 i vaccini effettuati nelle 24 ore.
Aperte, dalle 23 di ieri le prenotazioni per la vaccinazione dei cittadini ‘vulnerabili’ (con comorbidità) under60: ad ora, sono già quasi 3mila i fragili che si sono prenotati attraverso il portale dedicato, di cui 218 in Asl1, 192 in Asl2, 1737 in Asl3, 236 in Asl4 e 509 in Asl5. Gli appuntamenti già fissati e poi sospesi (a seguito di un cambio di indicazione a livello nazionale nella somministrazione di alcuni vaccini) sono in corso di riprogrammazione attraverso sms inviati da Liguria Digitale.
Da lunedì inoltre potranno accedere alla prenotazione anche i liguri nella fasce di età 55-59 anni mentre per il personale scolastico (docente e non docente), le prenotazioni cominceranno dalle ore 8 del 13 maggio, chiamando al numero verde 800 938 818: le vaccinazioni saranno programmate nelle giornate successive. Su circa 29mila appartenenti a questa categoria, sono 16.406 le persone ancora da vaccinare.

I dati sulle prenotazioni:
In totale ad oggi risultano 397.681 persone prenotate attraverso la piattaforma di Liguria Digitale*

Gravi disabili
Le persone prenotate con disabilità grave sono 3.243
Asl1 297
Asl2 608
Asl3 1.729
Asl4 243
Asl5 366

60/64 anni
Le persone prenotate per la fascia 60/64 anni sono 35.980
Asl1 4.153
Asl2 6.089
Asl3 17.118
Asl4 3.341
Asl5 5.279

65/69 anni
Le persone prenotate per la fascia 65/69 anni sono 35.798
Asl1 4.400
Asl2 6.379
Asl3 16.669
Asl4 3.540
Asl5 4.810

70/74 anni
Le persone prenotate per la fascia 70/74 anni sono 54.277
Asl1 5.755
Asl2 10.603
Asl3 24.520
Asl4 5.082
Asl5 8.317

75/79 anni
Le persone prenotate per la fascia 75/79 anni sono 48.402
Asl1 4.299
Asl2 10.034
Asl3 21.905
Asl4 4.378
Asl5 7.786

Over 80
Le persone prenotate over80 sono 96.066
Asl1 12.357
Asl2 19.909
Asl3 51.293
Asl4 7.945
Asl5 4.562

Ultravulnerabili
Per quanto riguarda gli ultravulnerabili le persone prenotate dal Cup ad oggi sono 58.570, su un totale di 64.097 prenotabili indicato fino ad oggi dai medici di medicina generale
Asl1 6.623
Asl2 8.746
Asl3 30.941
Asl4 5.114
Asl5 7.146

Medici di medicina generale
Le persone prenotate dai medici di medicina generale sono 59.635, di cui 12.810 in corso di rimodulazione per adeguamento a nuove disposizioni ministeriali

Farmacie
Le prenotazioni per vaccinarsi in farmacia ad oggi sono, per tutta la Liguria, 20.214
Asl1 1.690
Asl2 3.687
Asl3 9.639
Asl4 1.952
Asl5 3.246

*Il totale è dato dalla somma delle categorie di cui trovate il dettaglio per Asl a cui sono stati aggiunti alcuni casi che non rientrano in queste fasce (ad esempio alcuni lavoratori transfrontalieri e gli appuntamenti recuperati dopo la cancellazione avvenuta a marzo a seguito della sospensione temporanea di Astrazeneca)

Più informazioni su