Quantcast

Canottieri Sanremo, Amanda Embriaco a Szeged per un posto alle Paralimpiadi di Tokyo

«Desidero partecipare da protagonista»: è il sogno della 28enne

Sanremo. Amanda Embriaco, giovane atleta della Canottieri Sanremo, andrà a Szeged per strappare il biglietto per le Paralimpiadi di Tokyo, che verranno disputate nella capitale del Giappone dal 24 agosto al 5 settembre 2021.

 Amanda Embriaco

Dopo aver conquistato, il mese scorso, l’oro e il titolo italiano nella gara kl3 senior all’idroscalo di Milano, la 28enne è partita oggi per partecipare al raduno della Nazionale italiana di paracanoa a Milano, in programma fino al 9 maggio, dopodiché andrà in Ungheria dove sarà impegnata a rappresentare l’Italia a Szeged in occasione della Coppa del Mondo, competizione valevole per le qualificazioni paralimpiche di Tokyo. L’atleta sanremese di paracanoa gareggerà nel KL3 femminile.

Amanda, che iniziò a praticare canoa all’età di 8 anni, non smise di seguire la sua passione anche dopo il terribile incidente stradale in cui perse il piede: «La sensazione più bella di quando sono in canoa è senza dubbio la libertà, perché ci sono io e la mia canoa nel mare aperto. Mi piace tanto anche la sensazione di forza, visto che sono io che controllo e che gestisco e questo ti dà proprio un senso di potenza» – dice Embriaco.

Dopo un anno di preparazione è pronta per affrontare le qualificazioni alle Paralimpiadi di Tokyo: «Il rinvio delle Paralimpiadi in realtà per me è stato un bene, anche se inizialmente ero parecchio arrabbiata. Con la mia allenatrice abbiamo ragionato che un anno in più di maturazione personale e atletica avrebbe solo fatto sì che io arrivassi alle prove di qualifica più pronta. Desidero partecipare da protagonista alle Paralimpiadi di Tokyo e che sia la prima di una carriera di successo» afferma Amanda Embriaco.

«Ringrazio la Canottieri Sanremo e in particolare la famiglia Albarelli, Monica che è la mia allenatrice, suo fratello, che mi ha aiutato a cercare delle sponsorizzazioni, e naturalmente il presidente Sergio Tommasini che fin da subito ha creduto nel mio progetto ancora prima che io dimostrassi dei risultati concreti. Si è occupato di trovarmi delle sponsorizzazioni tra cui, la più recente, il supporto di Airone Seafood, che è davvero fondamentale perché mi permette di continuare la mia preparazione per Tokyo con tutta la serenità possibile» – conclude Amanda.

(Video di Jacopo Gugliotta)