Quantcast

Zona rossa anticipata, commercianti di Sanremo furiosi con la Regione. Verdecchia: «Protestiamo con dei sordi»

All'ultimo momento persi appuntamenti anche per parrucchieri ed estetisti. Salta il mercato a Ventimiglia

Sanremo. Non è un pesce d’aprile come molti hanno ipotizzato telefonando alla nostra redazione: il presidente della Regione Giovanni Toti ha, veramente, anticipato di 24 ore l’entrata in vigore della zona rossa rispetto al decreto ministeriale di Pasqua nelle province di Savona e Imperia dato l’alto incremento dei contagi.

toti collage

Come l’hanno pressa i commercianti di Sanremo? Non certo bene, visto che, senza preavviso,  si trovano costretti a chiudere i battenti con 24 ore ore di anticipo con la conseguenza di vedersi saltati appuntamenti e consegne in vista della Pasqua.

«Si ripete la beffa ai bar e ai ristoranti del Festival – tuona Valter Verdecchia consigliere di Sanremo On e titolare di Replay in via Matteotti – ci avevano promesso di darci un preavviso e così non è stato. Sapevamo che la zona rossa con ogni probabilità sarebbe stata prolungata, ma ci immaginavamo che sarebbe partita, come previsto, da sabato. Salteranno così consegne e appuntamenti anche per gli ultimi regali di Pasqua Protestare? Inutile parlare coi sordi».

Luciana Littardi di “Eclissi” spiega: «Mi sono dovuta attaccare al telefono per avvisare i clienti che avevano appuntamento domani. Una assurdità».

Gli stessi problemi sono denunciati da parrucchieri ed estetisti che sono infuriati con la Regione.

Salta anche da un giorno all’altro il mercato del venerdì di Ventimiglia e non mancano le difficoltà dei sindaci di comunicare alla cittadinanza le modifiche repentine. Anche le Forze dell’ordine dovranno riorganizzare repentinamente i servizi di controllo e vigilanza sul territorio.