Quantcast

Olivier Baumont, Pierre Hantaï e l’Orchestra Filarmonica di Montecarlo chiudono il Festival Printemps des Arts foto

Sotto la presidenza di S.A.R. la Principessa di Hannover

Monaco. Lo spettacolo continua a Montecarlo. Nel rispetto di ferree regole anticovid il Festival Printemps des Arts, inaugurato lo scorso 13 marzo, si è svolto con la presenza di pubblico, numeroso ed entusiasta, in sale da concerto e luoghi non convenzionali, dall’Auditorium Rainier III all’Opera, dal Grimaldi Forum al Tunnel Riva, dal Museo Oceanografico alla Sala Empire dell’ Hôtel de Paris al Théâtre des Variétés.

Per il weekend conclusivo di sabato 10 aprile, i grandi interpreti Olivier Baumont e Pierre Hantaï proporranno un repertorio dedicato alla musica barocca per clavicembalo.

Olivier Baumont, il cui recital è ospitato al Museo Oceanografico alle 14.30, è uno dei maggiori clavicembalisti del panorama contemporaneo, capace di interpretare con totale padronanza le composizioni del secolo di Versaillais. Il suo programma, che comprende brani festosi vicini alla danza, ripercorre due secoli di musica francese da Molière alla fine dell’Ancien Régime.

Alle 16 è la volta di un altro grande interprete del clavicembalo, Pierre Hantaï, uno degli strumentisti più illustri della sua generazione, le cui registrazioni di musica bachiana sono state unanimemente apprezzate dalla critica internazionale.

Il programma di domenica 11 aprile, all’Auditorium Rainier III (ore 15.00), è dedicato a composizioni per pianoforte ed orchestra di Franz Liszt raramente eseguite e, per l’occasione, interpretate dal pianista ceco Ivo Kahánek, che ha vinto nel 2004 il prestigioso Concorso Internazionale di musica della Primavera di Praga, e dal giovane e talentuoso direttore ungherese Gergely Madaras alla guida dell’Orchestre Philharmonique de Monte-Carlo.

A preludio del concerto verranno eseguite le musiche di Gérard Pesson, compositore en residence di questa edizione del festival. Venerdì 9 aprile alle 19 sarà possibile seguire una conferenza on line attraverso il sito del festival (printempsdesarts.mc) sul tema “Il clavicembalo e la musica francese” curata dalla musicologa Annick Dubois.

Sabato 10 aprile

alle 14.30 MUSEO OCEANOGRAFICO

Olivier Baumont clavicembalo

Musiche di Jacques Champion de Chambonnières, Louis Couperin, François Couperin, Jean-Philippe Rameau, Claude Balbastre

16
Pierre Hantaï clavicembalo

Musiche da definire

Domenica 11 aprile

alle 15 AUDITORIUM RAINIER III

Musiche di Gérard Pesson, composiotere en résidence

Bazoumana yo
Ed Precious Dionela, pianoforte
Trois mains vertes sur de vieux airs
Elisa Ardrizzi, pianoforte
(Studenti dell’École municipale de musique de Beausoleil)
Le diable dans le beffroi
Vinteuil : une page retrouvée
Allan d’Orlan de Polignac, pianoforte
(Studenti del Conservatorio regionale di Nizza)

Franz Liszt
Festklänge, poema sinfonico n.7, S.101
Totentanz, S.126
Von der Wiege bis zum Grabe, poema sinfonico n.13, S.107
Grande Fantaisie symphonique sur des thèmes de Lelio de Berlioz, per pianoforte e orchestra, S. 120

Ivo Kahánek, pianoforte
Orchestre Philharmonique de Monte-Carlo
Gergely Madaras, direzione