Quantcast

La comunità di Trucco piange suor Germana Sala, «Pilastro della parrocchia per 35 anni»

«Una suora tuttofare, severa e comprensiva allo stesso tempo, premurosa, attenta a ogni dettaglio, catechista ma all’occorrenza anche sacrestano»

Più informazioni su

Ventimiglia. E’ morta il 2 aprile scorso suor Germana Sala, conosciutissima per il suo impegno nella comunità di Trucco a Ventimiglia. A darne notizia è la pagina Facebook “Trucco frazione di Ventimiglia” che pubblica un suo ricordo, corredato di foto.

«Venerdì sera è tornata al Padre suor Germana Sala, storico pilastro della parrocchia di Trucco che per 35 anni ha offerto il suo servizio gratuito presso la nostra comunità – è scritto nel commovente ritratto di suor Germana – Con spirito missionario fin dal 1982 ha svolto il suo servizio prevalentemente come catechista, preparando ai Sacramenti gli allora bambini di Trucco, Porra, Trinità e Brunetti e in seguito i loro figli, che la ricordano con affetto. Ha affiancato nel corso degli anni i vari sacerdoti che si sono succeduti alla guida della Parrocchia, facendo da tramite tra il nuovo incaricato e i suoi parrocchiani, spiegando di volta in volta ad ognuno le tradizioni e i pregi e occupandosi con dedizione ai particolari per rendere perfette e complete le celebrazioni. Così la si poteva vedere ogni domenica entrare frettolosamente in chiesa, accendere le luci e sistemare l’altare, controllare non vi fossero macchie o qualcosa fuori posto, sistemare i fiori, spazzare, chiedere all’uno o all’altra di occuparsi al più presto di eliminare polvere e ragnatele da statue e lampadari o quant’altro ritenesse necessario fare. Insomma una suora tuttofare, severa e comprensiva allo stesso tempo, premurosa, attenta a ogni dettaglio, catechista ma all’occorrenza anche sacrestano, fioraia, donna delle pulizie e animatrice dei canti o dei giochi dei bambini. Suor Germana ai bambini infatti ci teneva molto e creava occasioni di gioco e portava regali – ricordate il ghiacciolo? – ma teneva molto soprattutto alla loro educazione e se necessario sgridava chi si comportava male, poi portava regalini per premiare chi riusciva a comportarsi bene. Si interessava alle famiglie e si adoperava per aiutare chi ne aveva bisogno, o anche semplicemente portava dei doni e non esitava a raccontare “bugie bianche” per difendere piccoli o grandi. Tra le tante cose a cui suor Germana teneva molto ricordiamo i pellegrinaggi parrocchiali; le due feste patronali di Trinità, con la giornata di giochi e festa con i bambini, le famiglie e l’intera comunità e di Trucco in occasione di San Pietro e Paolo, con Cresime e Prime Comunioni in piazza; la processione mariana di fine maggio per le vie del paese; la recita di Natale e la festa della mamma. Che dire, suor Germana è stata una dei protagonisti della storia della comunità di Trucco, che ha saputo fare tutto quando ce n’era bisogno, farsi affiancare fin da subito da giovani e adulti volenterosi per portare avanti la sua missione, lasciare spazio e incoraggiare chi nel corso degli anni è subentrato con tanta voglia di fare e competenze specifiche, mettersi da parte quando l’età le ha posto limiti, ma sempre è rimasta legata a Trucco, partecipando alle nostre Messe domenicali e alle nostre feste patronali fino a quando le è stato concesso, anche dopo aver superato i malori che ne avevano messo a repentaglio la vita, fino a 4 anni fa e quando non le è più stato possibile allontanarsi dal suo Istituto, il sant’Anna di Vallecrosia, ha continuato attraverso chi la contattava a chiedere di Trucco e a manifestare l’amore che ha portato fino alla fine nel cuore per la nostra comunità. Arrivederci suor Germana». 

Più informazioni su