Quantcast

Imperia, ritrovamenti alla Spianata parla lo storico Gianni De Moro: «Si tratta delle mura di abitazioni dei Peri» foto

Durante gli scavi per la posa della fibra ottica

Imperia. «Data la collocazione, cioè il punto esatto nel quale sono stati scoperti questi resti,  è infinitamente probabile che si tratti di murature collegate con le vecchie case del del Borgo dei Peri che periodicamente venivano anche protette dalle mareggiate. Si ha notizia di manufatti  di questo genere potrebbero anche essere basi di ripari fatti in epoca indeterminata, però sicuramente attorno al Sei/Settecento». Lo afferma lo storico imperiese Gianni De Moro a proposito dei resti di murature emerse durante gli scavi per la posa della fibra ottica ad Oneglia sulla Spianata Borgo Peri.

«Certo -prosegue De Moro –  esisteva la batteria di Sant’Erasmo, ma per quello che abbiamo potuto constatare dalla pochissima cartografia superstite avrebbe dovuto trovarsi qualche centinaio di metri più ad ad Est, più verso Diano, come indica anche  la toponomastica del luogo. Sant’Erasmo è molto più spostato verso verso la radice di Capo Berta. Quindi io direi che si può pensare molto più probabilmente a murature connesse in qualche modo con l’ultima parte dell’abitato dei Peri».

(foto Christian Flammia)