Quantcast

Il rombo delle Wrc scuote i boschi di San Romolo, spettacolo Shakedown fotogallery

Nel pomeriggio Rally delle Palme a Bordighera e la prova speciale di Bajardo

Sanremo. E’ stato il rombo sordo e inconfondibile delle Wrc Hyundai del già campione del mondo 2019 e attuale quinto nel mondiale Ott Tänak-Järveoja (908), di Loubet-Landais (907), di Pedro-Baldaccini (920), e del cinque volte vicecampione Thierry Neuville-Wydaeghe (911) a regalare il più atteso spettacolo dello Shakedown andato in scena questa mattina, fino alle 13, tra i boschi di San Romolo. Attesissime le vetture del team ufficiale che partecipa alla coppa del mondo e che ha portato sulle alture di Sanremo anche un piccolo numero di appassionatissimi che proprio non hanno resistito alla tentazione di vederle passare dal vivo.

Shakedown Wrc rallye rally sanremo

Il 68° Rallye Sanremo accende la fase agonistica questo pomeriggio con la Power Stage di Bajardo alle ore 17.00 di oggi pomeriggio, sabato 10 aprile, la classifica comincia a muoversi e lo farà nel modo più spettacolare possibile. Pur essendo impossibile per i tifosi raggiungere i due chilometri di speciale, svolgendosi la gara in regime di porte chiuse a causa dell’emergenza Covid, non un solo attimo di emozione andrà perduto. La prova sarà infatti coperta da 11 telecamere e un drone e trasmessa in diretta ACI Sport TV (Canale 228 di Sky) e da RAI Sport (Canale e 58 del DTT) e in diretta streaming sulle pagine Facebook ufficiali di ACI SPORT TV, del Campionato Italiano Rally-Sparco. La gara del CIR vedrà alla partenza i 143 equipaggi che hanno regolarmente verificato e domani, domenica 11 aprile, i concorrenti affronteranno le successive prove speciali per chiudere la loro fatica sul palco arrivi della Vecchia Stazione di Sanremo alle 18.40.

Sanremo WRC scalda i muscoli e i motori. La mattinata è stata dedicata allo Shakedown sulla strada di San Romolo che oltre alle vetture del 68° Rallye Sanremo ha visto effettuare le ultime regolazioni anche i cinque protagonisti di Sanremo WRC con in bella evidenza i due frequentatori del mondiale rally Ott Tänak e Thierry Neuville. Per loro il rally comincerà domani mattina, domenica 11 aprile alle ore 7.00 con l’uscita dal parco assistenza della Vecchia Stazione  per concludersi alle 18.40  dopo aver percorso 373,33 km di cui 88,93 suddivisi in sette speciali.

36° Rally Storico, atto secondo. La giornata di oggi vedrà in azione anche i protagonisti della gara storica che ieri hanno disputato la prima tappa, con la Porsche 911 di Da Zanche-De Luis chiudere davanti a alla vettura simile ma non gemella di Musti–Biglieri e in terza posizione un non soddisfatto Lucky con Fabrizia Pons sul sedile di destra della sua Lancia Delta 16 V. Oggi i 67 equipaggi dovranno affrontare la seconda tappa  di 190 km di cui 76,50 cronometrati divisi in otto speciali. Arrivo previsto alle ore 15.15 sul palco della Vecchia Stazione. Al loro seguito i partecipanti alla 35esima edizione della Coppa dei Fiori di regolarità che ha vissuto ieri la prima tappa, conclusa con la Porsche 911 2.0 degli specialisti Mercatilij-Giammarino al comando.

Rally delle Palme in partenza. Oggi giornata di gara anche per il 22° Rally delle Palme con i suoi 76 concorrenti verificati che scatterà da Bordighera alle ore 14.00 e ritorno nella cittadina rivierasca alle 19.50 dopo aver percorso 179,10 km di gara di cui 59,06 km di speciali. I primi a scattare in prova saranno i genovesi Michele Guastavino-Laura Bottini, Škoda Fabia R5, vincitori dell’edizione 2019 della gara.