Quantcast

Il covid non ferma il premio “Casinò di Sanremo Antonio Semeria”. Il plauso dell’ex direttore generale Rai Mazza

Il giornalista era stato giurato del premio letterario internazionale

Sanremo. «La cultura e lo spettacolo sono tra i settori che stanno pagando il prezzo più alto per le chiusure imposte dalla pandemia Covid 19. Ma sono anche i settori che potranno dare un decisivo contributo alla rinascita del Paese non appena lo consentiranno le circostanze e le decisioni governative.
Plaudo, quindi, come componente della giuria e come autore, alla decisione del Casinò di Sanremo di confermare, in questo difficile momento, anche l’edizione 2021 del Premio Letterario Internazionale “Casinò di Sanremo Antonio Semeria”, aperto a tutti gli scrittori e poeti – affermati ed emergenti- nella convinzione che letteratura e poesia siano valori da preservare, soprattutto in passaggi delicati della nostra storia». A dirlo è Mauro Mazza, giornalista, scrittore e già direttore generale Rai

Continua la nota stampa «Considero molto importante che il Casinò di Sanremo, nonostante sia tuttora costretto alla chiusura, abbia comunque deciso di programmare una impegnativa stagione culturale, confermando la sua tradizione che ne lo rende un unicum dal 1932, quando presero avvio i suoi famosi  Lunedì letterari. Il prossimo 25 gennaio saranno novant’anni. Sarebbe importante festeggiare la ricorrenza con il Casinò tornato al più presto in piena attività, compresi i suoi eventi culturali di prima grandezza, in linea con la splendida tradizione del Teatro dell’Opera, che ha visto esibirsi figure mitiche della nostra storia come Pirandello e Mascagni, Gassman e Tognazzi, Eduardo e Dapporto, Albertazzi e Totò».