Quantcast

Diano Marina, controlli anticovid della polizia municipale: attenzione ai bar foto

La tazzina del caffè non può essere consumata all'ingresso per evitare assembramenti

Diano Marina. Pattuglione della polizia municipale nel primo giorno di zona rossa. Gli agenti coordinati dal comandante Franco Mistretta controllano gli ingressi della città e i punti dove si possono creare degli assembramenti, quali la passeggiata e le spiagge, oltre agli ingressi dei bar.

«Abbiamo iniziato presto i servizi di controllo –dichiara Mistretta –  ma, tutto sommato, non abbiamo riscontrato nulla di anomalo. Le persone stanno rispettando le prescrizioni. Tra le attività consentite ci sono quelle motorie, distanziati e lo sport per tesserati. Si può utilizzare la bicicletta, abbiamo diversi professionisti e semi professionisti che si stanno allenando a Diano Marina».

Particolare attenzione agli assembramenti intorno agli ingressi dei bar. «Asporto vuol dire che al cliente va consegnata la confezione chiusa, come per esempio la tazzina del caffè, che deve essere consumata o lontano in maniera solitaria  o a casa propria. Non ci deve essere essere la somministrazione. Il cliente una volta ritirata la tazzina deve subito andare via», precisa Franco Mistretta.

Da domani fino a Pasquetta il comando si avvarrà della collaborazione dei volontari di Accademia Kronos sezione di Diano Castello per il monitoraggio di lungomare e spiagge.

(foto Christian Flammia)