Quantcast

Covid, nuovi contributi a sostegno delle aziende di Pieve di Teco

La domanda dovrà essere inviata entro le 12 dell'11 maggio

Pieve di Teco. «Garantire il sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali con sede operativa nel comune di Pieve di Teco». Questo è lo scopo del bando emanato dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Alessandro Alessandri, che prevede per le aziende la possibilità di ricevere un contributo a fondo perduto per l’anno 2020. Il contributo è cumulabile con le altre misure di sostegno previste da norme statali e regionali in favore di famiglie, lavoratori e imprese in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Le risorse economiche destinate ammontano, per l’anno 2020, a 29mila e 222 euro.

Possono accedere ai contributi le piccole imprese e le microimprese, in qualsiasi forma giuridica, che svolgano l’attività economica attraverso un’unità operativa ubicata nel territorio comunale. Per piccola impresa, come prevede la norma in materia, si intende quella che ha meno di 50 occupati e un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 43 milioni di euro. Per microimpresa invece si intende quella che ha meno di 10 occupati e un fatturato o un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro. Tutte le imprese che intendono richiedere il contributo devono essere regolarmente costituite e iscritte al registro delle imprese, non devono essere in stato di liquidazione o di fallimento e non devono essere soggette a procedure di fallimento o di concordato preventivo e devono essere in regola con il versamento dei tributi comunali. Così come previsto dal bando il contributo a fondo perduto relativamente all’anno 2020 è concesso in relazione spese di investimento, comprese le spese relative alla ristrutturazione, all’ammodernamento e all’ampliamento per innovazione di prodotto e di processo di attività artigianali e commerciali.

Ogni impresa può presentare un’unica richiesta di contributo. Il contributo concesso ad ogni singola impresa verrà determinato sulla base di questi criteri: è strettamente connesso alle spese di investimento effettuate dal 1 gennaio dello scorso e fino alla data di pubblicazione dell’avviso pubblico; il massimo contributo concedibile per attività economica non potrà essere superiore all’80% delle spese effettivamente sostenute e documentate, ovvero non potrà superare la somma di 800 euro. La domanda dovrà essere redatta su apposita modulistica allegata all’avviso pubblico. Le domande andranno inviate esclusivamente tramite posta elettronica certificata (pec) all’indirizzo comune.pievediteco@postecert.it entro le 12 del giorno 11 maggio 2021. Sul sito istituzionale del Comune, e sulla relativa pagina Facebook ufficiale, è possibile prendere visione del bando in oggetto e scaricare la relativa domanda.

«Si tratta di un’importante azione che il Comune, sottolinea il sindaco Alessandri, compie a sostegno delle nostre aziende. In un momento così drammatico per il settore, a causa della pandemia da Covid-19, l’amministrazione comunale vuole essere vicino alle imprese che, nonostante la terribile situazione, operano sul territorio, rappresentando un punto di forza per lo stesso. Si tratta di contributi che vanno infatti a sostenere la nostra economia e che permettono alle imprese di ricevere un contributo per i costi sostenuti nel 2020. Il Comune di Pieve di Teco è a loro fianco e promuove iniziative che sostengono il tessuto imprenditoriale del comprensorio».

L’avviso pubblico