Quantcast

Consiglio regionale, rimborsi danni alluvionali e acquisto del deposito Rt a Sanremo tra i punti all’ordine del giorno

Affrontati diversi temi

Genova. Nella giornata di oggi si è svolto il Consiglio regionale. Sono stati affrontati diversi temi:

Minuto di silenzio per la scomparsa di Michele Denaro
Il presidente del Consiglio regionale Gianmarco Medusei, subito dopo avere aperto la seduta, ha informato l’Assemblea della scomparsa di Michele Denaro, consigliere regionale dal 1990 al 1995. Medusei ne ha ricordato il ruolo come storico esponente del Partito socialista italiano, gli incarichi di rilievo ricoperti a diversi livelli e l’impegno in qualità di presidente della I Commissione del Consiglio regionale e ha chiesto di osservare un minuto di silenzio.

Impiego delle Guardie ecologiche volontarie
Roberto Centi (Lista Ferruccio Sansa presidente) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dai colleghi del gruppo in cui ha chiesto alla giunta se le Guardie ecologiche volontarie saranno adeguatamente impiegate e in quali ambiti. Centi ha ricordato che le G.E.V. svolgono una vigilanza ambientale nei siti naturali e segnalano situazioni di degrado, sensibilizzano rispetto ai principi ecologici-ambientali in modo volontario e a titolo gratuito.

L’assessore all’ambiente Giacomo Giampedrone ha spiegato che, allo stato attuale, «l’organizzazione del servizio di vigilanza ambientale, svolto dalle guardie ecologiche volontarie, è affidata dalle Legge regionale 30 del 1990 alle Province dalle quali dipendono le modalità di impiego».

Dispersione di acqua potabile
Selena Candia (Lista Ferruccio Sansa presidente) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dai colleghi del gruppo in cui ha chiesto alla giunta di risolvere il più rapidamente possibile il problema della dispersione dell’acqua potabile. Candia ha sottolineato che le percentuali di dispersione della rete idrica nel 2019 sono state tra il 20% e il 35% nella provincia di Savona e Imperia, mentre di oltre il 35% nella provincia di Genova e della Spezia e che occorre investire in manutenzione e infrastrutture.

L’assessore al ciclo delle acque Giacomo Giampedrone ha risposto: «Gli investimenti in questo settore sono in capo agli enti di governo degli Ambiti del Servizio idrico integrato, che aggiornano periodicamente il programma degli interventi, in conformità ai rispettivi Piani di ambito».

Superbonus del 110% per la riqualificazione energetica delle strutture ricettive
Fabio Tosi (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dal collega del gruppo, in cui ha chiesto alla giunta di sostenere le iniziative del Ministro per la Transizione Ecologica e del Governo per allargare la platea dei beneficiari del “superbonus” al 110% anche alle strutture ricettive e alberghiere, già colpite dalla pandemia, favorendo un settore particolarmente colpito dalla pandemia e la svolta green del comparto turistico.

L’assessore all’energia Andrea Benveduti ha spiegato che, avendo limiti di competenze dirette sulla materia, la Regione sta predisponendo una nota ufficiale al Presidente dei Consiglio dei Ministri e ai Ministeri del Turismo e della Transizione Ecologica, per invitare il Governo a modificare il Decreto legge 34/2020 proprio in questa direzione. «Inoltre nei prossimi giorni – ha aggiunto – verrà inviata una lettera all’assessore all’Energia della Regione Sardegna, coordinatrice della Commissione Ambiente ed Energia della Conferenza delle Regioni, con cui si chiede di inserire l’argomento nell’ordine del giorno della Commissione».

Rimborsi danni alluvionali a imprese e Comuni colpiti nell’ottobre 2020
Enrico Ioculano (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dai colleghi del gruppo, in cui ha chiesto alla giunta se e quando verranno riconosciuti i rimborsi economici ai Comuni e alle imprese colpite dagli eventi alluvionali dell’ottobre 2020. Il consigliere ha rilevato che fino ad oggi non ci sarebbero notizie sugli aiuti economici erogati per far fronte ai danni alluvionali per le imprese e per i Comuni, già colpiti dalla pandemia.

L’assessore alla protezione civile Giacomo Giampedrone, ha spiegato: «Per quanto riguarda il comparto famiglie e attività economiche, il presidente Toti, in qualità di Commissario, ha espletato tutte le attività di competenza nei tempi e nei modi previsti». Giampedrone ha aggiunto: «Per quanto riguarda il comparto del patrimonio pubblico, il commissario ha provveduto alla predisposizione del piano di interventi urgenti e di ripristino dei sevizi pubblici essenziali e quelli in regime di somma urgenza» rinviando, dunque, ai successivi provvedimenti di competenza statale.

Acquisto del deposito della Riviera Trasporti di Sanremo
Enrico Ioculano (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dai colleghi del gruppo, in cui ha chiesto alla giunta lo stato della pratica dell’acquisto del deposito RT di Sanremo. Il consigliere ha ricordato che nel settembre 2020 il presidente Toti annunciò l’imminente acquisto da parte della Regione del deposito della società, a Sanremo, e che nel dicembre successivo fu risposto ad una sua prima interrogazione che Regione, tramite Filse, stava facendo le dovute valutazioni.

L’assessore all’urbanistica Marco Scajola ha ricostruito la vicenda ricordando le resistenze della comunità locale alla vendita, che si inserisce in un piano di riqualificazione dell’area. «La Regione mantiene l’impegno preso – ha aggiunto – ed esiste un tavolo aperto con il Comune di Sanremo, che ha la competenza in materia». «La Regione, – ha aggiunto – attraverso il Fondo Strategico farà la propria parte» e ha concluso ricordando, però, alle specifiche competenze in materia dell’amministrazione comunale e provinciale.

Erogazione fondi Comuni costieri
Roberto Arboscello (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dai colleghi del gruppo, sull’applicazione della legge regionale 12 “Ammissione istanze dei comuni costieri e formulazione graduatorie per erogazione contributi” e ha chiesto se per il 2021 sono previsti finanziamenti e in quale misura. Il consigliere ha ricordato che sono stati annunciati aiuti ai Comuni che hanno richiesto contributi e che hanno rendicontato le spese che hanno sostenuto per l’emergenza covid-19 nel 2020.

L’assessore al demanio Marco Scajola ha ricordato che 58 Comuni hanno ricevuto dalla Regione oltre un milione di euro nel 2021 per il ripascimento delle spiagge e ha sottolineato l’incremento fino a 350 mila euro dei fondi destinati alla pulizia, alla sicurezza e l’accessibilità delle spiagge. L’assessore ha annunciato un nuovo incontro con Anci per ascoltare le richieste dell’associazione: «Cercheremo di andare incontro alle esigenze dei sindaci, così come abbiamo sempre fatto».

Elenco degli avvocati per la difesa e rappresentanza in giudizio della Regione
Ferruccio Sansa (Lista Ferruccio Sansa presidente) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dai colleghi del gruppo in cui ha chiesto alla giunta di fare una nuova valutazione sui requisiti richiesti per l’iscrizione all’elenco degli avvocati a cui affidare incarichi di difesa e rappresentanza in giudizio della Regione comprendendo, fra questi, anche la causa di incompatibilità per chi svolge un incarico politico all’interno della stessa Regione o di un ente locale.

L’assessore ai rapporti con il Consiglio regionale Marco Scajola ha risposto a nome del presidente Toti e, dopo avere illustrato tutti i riferimenti di legge, ha concluso: «Non esiste nessun obbligo di prevedere ipotesi generali di incompatibilità all’iscrizione nell’albo degli avvocati del libero Foro istituito dalla Regione nei confronti di quei professionisti che svolgano incarichi elettivi e politici negli enti locali. Anzi – ha specificato –, una previsione
del genere risulterebbe illegittima perché sarebbe diretta a limitare, fuori dai casi stabiliti dalla legge, la libertà professionale come evidenziato dalle stesse linee guida Anac».

Patologie psichiche negli istituti di pena italiani
Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, presentato da Sergio Rossetti (Pd-Articolo Uno) e sottoscritto da tutti i gruppi, che impegna la giunta ad attivarsi presso il ministero della Salute e il ministero della Giustizia affinché il Dap (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria) metta a disposizione i dati necessari sui portali istituzionali per completare la fotografia reale della situazione della patologia psichica in carcere e che si adottino con la massima urgenza misure per il trasferimento dei malati psichici in strutture e servizi territoriali/residenziali curativi alternativi al regime detentivo.