Quantcast

Breen e Nagle su Hyundai I20 R5 in testa al 68° Rallye di Sanremo fotogallery

Dopo il secondo giro di speciali

Sanremo. Dopo il secondo giro di speciali corse in condizioni di asciutto, Craig Breen e Paul Nagle, i vincitori dell’edizione del 2019, comandano, sulla loro Hyundai I20 R5, la classifica del 68° Rallye Sanremo con il tempo di 45’54.1. Quando al finale mancano i 20,75 km della speciale “Cesio- Carpasio”, ultimo tratto cronometrato di una competizione che ha impegnato vetture e concorrenti per 437,34 km di cui 90,93 di tratti cronometrati, Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto, anche loro su Hyundai I20 Ng R5, proveranno a colmare il distacco di 11″4 che li separa dai primi. Terza piazza per Fabio Andolfi e Stefano Savoia su Škoda Fabia R5, “scivolati” dal gradino più alto del podio su cui erano saliti dopo la quarta speciale – la terza di giornata – a quello più basso a 12″1. Stefano Albertini e Danilo Fappani, attuali leader del Campionato Italiano Rally-Sparco, sono quarti a 26″1 su Škoda Fabia R5 Evo seguiti da Simone Campedelli e Tania Canton, quinti a meno di due secondi con la loro Volkswagen Polo R5. Nel Sanremo WRC, il cinque volte vice campione del mondo Thierry Neuville, dopo sei speciali, mette la sua Hyundai i20 Coupe WRC davanti a quella del compagno di scuderia e Campione del Mondo Rally 2019. Tra i due solo 2″6 di distacco per un finale che si annuncia apertissimo e spettacolare.